La biografia di Mina

La biografia di Mina

Mina è senza dubbio una delle cantanti italiane più famose nel mondo. Nonostante il suo ritiro prematuro dalle scene la sua voce è rimasta nella leggenda.

Anna Maria Mazzini, conosciuta da tutti semplicemente come Mina, nasce a Busto Arsizio il 25 marzo del 1940. Il suo debutto sulle scene musicali italiane avviene alla fine degli anni ’50, e fin da subito è grande successo: Mina piace al pubblico per la sua voce e il numero di fans della cantante lombarda aumenta a dismisura negli anni ’60. la favolosa decade che riporta l’Italia al centro del mondo, non solo in materia musicale. Il primo successo è “Tintarella di Luna“.

Brani come “Una zebra a pois“, “Le mille bolle blu“, “E’ l’uomo per me“, “Se piangi se ridi“, “Se Telefonando” (riproposta quest’anno da Nek), “Brava” e “Sono come tu mi vuoi” (quest’ultimo reinterpretato pochi anni fa da Irene Grandi), la portano al successo assoluto, tanto che il nome di Mina diventa uno dei più conosciuti nel panorama musicale mondiale.

In seguito arriveranno altri successi come “La canzone di Marinella“, che Mina interpreta dopo il successo ottenuto da Fabrizio De Andrè, “Grande, grande, grande” o “Il cielo in una stanza“, ma nel 1974 arriva il suo addio alle scene (nel frattempo aveva intrapreso la carriera da conduttrice televisiva, anche qui con grande seguito da parte del pubblico). Negli anni seguenti le sue apparizioni in pubblico si riducono, ma Mina continua a pubblicare dischi che riscuotono un grande successo, soprattutto il duetto con Adriano Celentano che vende un numero incalcolabile di copie.

La vita privata di Mina è stata molto movimentata, ma ai suoi fans è sempre piaciuta la parte lavorativa della cantante, che ancora oggi, nonostante il ritiro dalle scene e gli anni che passano, le permettono di avere un grande successo. Questa è la storia di Mina, la Tigre di Cremona.

ultimo aggiornamento: 18-10-2015