Jorge Drexler, il poeta della musica uruguaiano, arriva a Roma
Vai al contenuto

Jorge Drexler, il poeta della musica uruguaiano, arriva a Roma

silhouette uomo cantante live

Jorge Drexler, musicista uruguaiano di fama internazionale, farà tappa a Roma durante il suo tour europeo.

Il prossimo 17 maggio la capitale italiana sarà testimone di un evento unico: Jorge Drexler, il rinomato cantautore uruguayano, farà tappa a Roma per l’unica data italiana del suo tour internazionale.

La Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica ospiterà alle 21 uno spettacolo che promette di essere intimo e coinvolgente, dove Drexler ripercorrerà i successi che hanno segnato i suoi trent’anni di carriera.

Jorge Drexler: un artista pluripremiato

Conoscere Jorge Drexler significa immergersi in un universo dove musica e poesia si fondono in modo inestricabile. A 59 anni, vanta un percorso artistico eccezionale iniziato nel 2002 con la pubblicazione del suo primo album in studio; da allora non ha mai smesso di sorprendere e innovare.

Il suo talento è stato riconosciuto a livello internazionale quando, nel 2005, è diventato il primo artista non anglofono a vincere l’Oscar per la migliore canzone originale con “Al Otro Lado del Rio“. Ulteriore conferma del suo valore artistico è arrivata nel 2022 con l’album “Tinta Y Tiempo“, che gli ha fatto guadagnare cinque Latin Grammy Awards, portando il suo totale a tredici.

La musica come ponte tra culture

La musica di Drexler è un viaggio attraverso un ricco paesaggio sonoro che attinge da diverse influenze, creando una fusione unica che affascina l’ascoltatore. I suoi testi, veri e propri componimenti poetici, esplorano tematiche profonde e universali, mentre le composizioni musicali variano dalle melodie dolci a arrangiamenti orchestrali di grande effetto.

L’artista stesso si è spesso espresso sulla sua volontà di costruire ponti tra culture diverse, cercando di promuovere connessione ed empatia in un mondo sempre più frammentato. La vita di Jorge Drexler è stata segnata da un continuo desiderio di esplorazione e di nuove esperienze. Originario di Montevideo, nel 1995 ha deciso di trasferirsi in Spagna, dove ha continuato a sviluppare la sua carriera e ad ampliare il suo pubblico.

Chitarra e microfono
Chitarra e microfono

In Italia, dove è molto apprezzato anche dal panorama artistico locale, aveva già fatto parlare di sé partecipando al Premio Tenco nel 2021. Dopo il concerto di Roma, il tour proseguirà toccando importanti città europee come Berlino, Stoccolma, Madrid, e Copenaghen, culminando ad Utrecht in Olanda.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

Concerti

ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2024 17:49

Holden: il 24 maggio esce “Joseph”, il suo nuovo EP