Graham Coxon dei Blur si schiera contro X-Factor: “Opera del diavolo”

Il chitarrista dei Blur, Graham Coxon, dice la sua su X-Factor, definendolo “Opera del diavolo”. E intanto in UK resi noti i nomi dei giudici.

Si sa, i talent show musicali possono anche dividere l’opinione pubblica. Se c’è chi li ama – e lo testimoniano i dati di ascolto, sempre molto alti – c’è anche chi non perde occasione per schierarsi contro. E non li ama di certo Graham Coxon, il chitarrista dei Blur. Coxon in una intervista ha detto la sua su talent musicali. “In passato, i talent show in tv erano fonte di intrattenimento: non credo nel diavolo, ma X Factor è opera del diavolo.

C’era già stato un confronto tra Simon Cowell, papà del talent (e produttore degli One Direction), e lo stesso Graham Coxon,tempo fa. A tal proposito il chitarrista dei Blur aveva detto: “Simon Cowell sembra essere estremamente bravo in quello che fa e vive in una splendida bolla proprio per questo, ma è così lontano da ciò che faccio io che è quasi impossibile dire che queste due cose abbiano una relazione”.

Simon Cowell sarà uno dei giudici della prossima edizione di X-Factor in Gran Bretagna: insieme a lui annunciati Rita Ora, Nick Grimshaw e Cheryl Fernandez-Versini.

“Hanno tutti firmato per cercare il fattore X, non di certo per i soldi. Li ho trovati entusiasti”, ha detto Cowell.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 18-06-2015