Giornata della Memoria 2021: da Vasco Rossi a Elisa, i messaggi dei Big della musica italiana nel giorno in cui si ricorda la tragedia della Shoah.

Il 27 gennaio si celebra la Giornata della Memoria, 24 ore dedicate al ricordo delle vittime dell’Olocausto. Una giornata importante per tramandare il ricordo di una delle tragedie più importanti della storia dell’umanità. In questa giornata così speciale, tanti cantanti italiani hanno voluto mandare un messaggio ai propri follower. Da Vasco Rossi a Elisa, ecco i messaggi dei Big della musica italiana.

Giornata della Memoria: i messaggi dei cantanti italiani

Uno dei primi a postare un messaggio è stato Vasco Rossi, figlio di un uomo, Carlo Rossi, che ha ricevuto nel 2020 la medaglia d’onore per il suo contributo alla lotta al fascismo. In questo giorno speciale il rocker di Zocca ha pubblicato una vecchia foto con un gruppo di persone dietro a un filo spinato, riportando parole tratte da Se questo è un uomo di Primo Levi.

Vasco Rossi
Vasco Rossi

Il post del rocker di Zocca è stato condiviso dal collega Francesco Renga. La stessa opera di Primo Levi è stata utilizzata anche da Alessandra Amoroso in un suo messaggio. Eros Ramazzotti e Biagio Antonacci hanno invece ricordato quanto sia fondamentale non dimenticare gli accadimenti di 80 anni fa.

Jovanotti ha voluto celebrare la Memoria utilizzando alcune dichiarazioni di Liliana Segre, senatore a vita superstite della Shoah: “Sono qui per raccontarvi come un giorno sono stata espulsa dalla scuola quando avevo 8 anni per la sola colpa di essere ebrea“.

Giornata della Memoria: i messaggi di Mahmood ed Elisa

Più nello specifico è andato nelle sue Instagram Story Mahmood, che si è concentrato sulla vita di Giuseppe Berna, tracciatore milanese classe 1903, entrato nella 108esima Brigata Garibaldi S.A.P. Daniele Martelosio dopo l’8 settembre 1943. Venne arrestato tra l’11 e il 12 marzo 1944 e incarcerato a San Vittore, per poi essere trasportato al lager di Mauthausen, in Austria, il 20 marzo. Morì per stenti il 10 maggio 1945, subito dopo aver visto la liberazione del campo. Venne sepolto nel cimitero dei soldati della cittadina che ospitava il campo di concentramento. Di seguito la storia del cantautore milanese:

Sulla stessa scia anche Elisa, che ha raccontato la vicenda del triestino Giorgio Goldschmiedt e della moglie Jole Camerini, traditi mentre cercavano di fuggire in Svizzera dopo l’8 settembre. Arrestati a Luino, furono trasportati a San Vittore nel dicembre 1943, per poi essere indirizzati nel campo di concontramento più tristemente famoso, quello di Auschwitz. Storie importanti raccontate in alcuni casi in musica anche in canzoni divenute immortali di alcuni grandi artisti italiani e stranieri.

TAG:
strillo

ultimo aggiornamento: 27-01-2021


Morgan adesso canta anche in una lingua inventata: ecco il nuovo brano Klaptzikal

Sanremo 2021: Madame porta la sua Voce all’Ariston per lasciare tutti senza fiato