Gianluca Grignani, Destinazione Paradiso: il testo e il significato della canzone simbolo della discografia del cantautore milanese.

Se Gianluca Grignani è diventato un cantautore tra i più amati in Italia negli ultimi trent’anni, molto lo deve anche a un vero e proprio capolavoro come Destinazione Paradiso. Una canzone che, dietro alla sua apparente semplicità, nasconde tutto il dolore di una delle personalità più sensibili della nostra musica. Un artista riuscito nell’impresa, non banale, di portare ai vertici delle classifiche che tocca due temi spesso tabù nella musica italiana: la morte e, in particolare, il suicidio.

A chi è dedicata Destinazione Paradiso?

Brano scritto e composto dallo stesso cantautore milanese, arrangiato con l’aiuto di Massimo Luca, venne presentato al Festival di Sanremo 1995, tra le Nuove Proposte, ottenendo un discreto sesto posto finale. A ripagare Grignani fu, più che la kermesse, il successo ottenuto in radio, e non solo in Italia.

Gianluca Grignani
Gianluca Grignani

Anche all’estero, e in particolare in America Latina, moltissimi fan apprezzarono questo brano, che divenne una sorta di passepartout per la conquista di un nuovo mercato da parte dell’allora giovane Joker. D’altronde, Destinazione Paradiso è una canzone dal forte impatto emotivo, frutto anche della dedica molto speciale conservata nel cuore da Grignani. A ispirarlo fu infatti la morte della sua fidanzata di allora, avvenuta solo un anno prima. Di seguito il video con il testo di Destinazione Paradiso:

Il significato di Destinazione Paradiso

Se partiamo dalle origini della canzone, e quindi dalla morte della persona amata, pare semplice comprendere come l’intero testo non sia tanto un racconto della morte, quanto del suicidio. Al centro della vicenda c’è la metafora di un “viaggio a senso solo”, un suicidio rappresentato dal treno che conduce dalla destinazione finale, il Paradiso.

Leggi anche -> Le migliori canzoni di Gianluca Grignani

In un mondo complicato, frenetico, che ti lascia un grande senso di smarrimento, l’autore punta a raggiungere il suo obiettivo, la sua destinazione, che non va intesa forse solo come il cielo, bensì come la possibilità di ricongiungersi con la propria amata. Ritrovare chi si ama e si è perso: non c’è paradiso più desiderabile.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

strillo

ultimo aggiornamento: 03-11-2022


Chi è Peppe Barra, cantante e attore ex della Nuova compagnia di canto popolare

Teresa De Sio, le migliori canzoni: da Aumm Aumm a Faccia d’angelo