Al concerto tributo per Taylor Hawkins, il figlio Shane ha suonato My Hero insieme ai Foo Fighters, regalando emozioni straordinarie.

Le emozioni non sono mancate al concerto evento tenuto allo stadio di Wembley il 3 settembre in memoria del grandissimo Taylor Hawkins, batterista dei Foo Fighters. A pochi mesi dalla tragica scomparsa di uno degli artisti più amati nella scena rock internazionale, a Londra si è tenuto un grandissimo evento musicale in suo onore. Tra i protagonisti mostri sacri come Stewart Copeland, Roger Taylor, Travis Barker, Lars Ulrich e tanti altri ancora. A rubare l’attenzione è stato però soprattutto un ragazzo, protagonista durante l’esecuzione di My Hero: Shane Hawkins, il figlio del compianto Taylor.

Shane Hawkins suona My Hero

Tra i tanti momenti indimenticabili di una serata storica, sicuramente il più apprezzato in assoluto è stato quello che ha visto il giovanissimo Shane suonare, con grande energia e trasporto, uno dei brani più amati in assoluto della discografia dei Foo Fighters, dal significato molto particolare in una serata del genere: My Hero.

batteria
batteria

Il 16enne batterista, che già qualche tempo fa era diventato virale per aver suonato la stessa canzone insieme alla sua band, stavolta si è ripetuto con i Foos in una location spettacolare come Wembley, davanti a decine di migliaia di persone. E il risultato è stato un momento indimenticabile per la sua vita e per quella di tutti coloro che hanno amato alla follia il padre Taylor:

Di seguito il video:

La scaletta del concerto tributo a Taylor Hawkins

Circa sei ore di musica e tantissimi protagonisti di rilievo hanno reso il concerto tributo a Taylor Hawkins probabilmente l’evento musicale più bello di questo 2022. Di certo, il più emozionante. Tutti gli artisti coinvolti hanno infatti dato il loro meglio per celebrare la memoria di un batterista che ha saputo farsi amare da tutti, fan e addetti ai lavori.

Ecco la scaletta completa dell’evento:

– Rock ‘n’ Roll Star (Liam Gallagher con i Foo Fighters)
– Live Forever (Liam Gallagher con i Foo Fighters)
– Let’s Dance (Nile Rodgers, Chris Chaney, Omar Hakim e Josh Homme)
– Modern Love (Nile Rodgers, Chris Chaney, Omar Hakim e Gaz Coombes)
– Psycho Killer (Chevy Metal)
– Children of the Revolution (Chevy Metal e Kesha)
– Louise (Justin Hawkins, Josh Freese e The Coattail Riders)
– Range Rover Bitch (Justin Hawkins, Josh Freese e The Coattail Riders)
– I’ts Over (Justin Hawkins, Josh Freese e The Coattail Riders)
– On Fire (Wolfgang Van Halen, Dave Grohl, Justin Hawkins e Josh Freese)
– Hot for Teacher (Wolfgang Van Halen, Dave Grohl, Justin Hawkins e Josh Freese)
– Last Goodbye (Violet Grohl, Dave Grohl, Alain Johannes, Chris Chaney, Greg Kurstin e Jason Falkner)
– Grace (Violet Grohl, Dave Grohl, Alain Johannes, Chris Chaney, Greg Kurstin e Jason Falkner)
– Richard III (Supergrass)
– Alright (Supergrass)
– Caught by the Fuzz (Supergrass)
– Goodbye Yellow Brick Road (Them Crooked Vultures)
– Gunman (Them Crooked Vultures)
– Long Slow Goodbye (Them Crooked Vultures)
– Precious (Pretenders e Dave Grohl)
– Tattooed Love Boys (Pretenders e Dave Grohl)
– Brass in Pocket (Pretenders e Dave Grohl)
– Walk Away (James Gang)
– The Bomber (James Gang)
– Funk #49 (James Gang e Dave Grohl)
– Valerie (Violet Grohl, Mark Ronson, Chris Chaney e Jason Falkner)
– Back in Black (Brian Johnson, Lars Ulrich, Foo Fighters e Justin Hawkins)
– Let There Be Rock (Brian Johnson, Lars Ulrich e Foo Fighters
– Next to You (Stewart Copeland e Foo Fighters)
– Every Little Thing She Does Is Magic (Stewart Copeland e Foo Fighters)
– 2112 (Geddy Lee, Alex Lifeson e Dave Grohl)
– Working Man (Geddy Lee, Alex Lifeson e Dave Grohl)
– YYZ (Geddy Lee, Alex Lifeson e Omar Hakim)
– We Will Rock You (Brian May, Roger Taylor, Rufus Taylor, Foo Fighters e Luke Spiller)
– I’m in Love with My Car (Brian May, Roger Taylor, Rufus Taylor, Foo Fighters)
– Under Pressure (Brian May, Roger Taylor, Rufus Taylor, Foo Fighters e Justin Hawkins)
– Somebody to Love (Brian May, Roger Taylor, Rufus Taylor, Foo Fighters e Sam Ryder)
– Love of My Life (Brian May, Roger Taylor, Rufus Taylor, Foo Fighters)
– Times Like These (Foo Fighters e Josh Freese)
– All My Life (Foo Fighters e Josh Freese)
– The Pretender (Foo Fighters e Travis Barker)
– Monkey Wrench (Foo Fighters e Travis Barker)
– Learn to Fly (Foo Fighters e Nandi Bushell)
– These Days (Foo Fighters e Rufus Taylor)
– Best of You (Foo Fighters e Rufus Taylor)
– Oh! Darling (Foo Fighters, Paul McCartney, Chrissie Hynde e Omar Hakim)
– Helter Skelter (Foo Fighters, Paul McCartney e Omar Hakim)
– Aurora (Foo Fighters e Omar Hakim)
– My Hero (Foo Fighters e Shane Hawkins)

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Rock strillo

ultimo aggiornamento: 04-09-2022


Tutti pazzi per Il Signore degli Anelli: anche i Beatles sognavano di realizzarci un film

Le migliori canzoni di Carmen Consoli