Fedez dalla parte di Soundreef: “La rivoluzione digitale è in atto, la politica non potrà fermarne la forza”

Fedez a difesa di Soundfree: “Il mio interesse per l‘innovazione e il digitale non è di oggi. Ho creduto fin da subito a Soundreef e alla bontà del progetto“.

Sound Free – . Soundreef, società di raccolta e gestione dei diritti d’autore, continua la sua lotta per creare un organismo di tutela per le imprese innovative presso il Ministero dello sviluppo economico, attraverso cui interagire con lo Stato e le istituzioni in modo trasparente e regolamentato. “Negli ultimi anni – ha detto Davide d’Atri, amministratore delegato di Soundreef – società innovative come Soundreef e Flixbus hanno rivoluzionato i rispettivi settori di appartenenza, incontrando però contesti normativi sorpassati e inadeguati. Vogliamo costruire un dialogo costante con le istituzioni perché il nostro contributo in termini economici possa spingere la crescita stessa dell’intero Paese. Non siamo contro nessuno ma è più che legittima la nostra aspirazione a far parte del futuro di quest’Italia “.

Dalla parte di Soundfree anche il rapper (e produttore discografico) Fedez, primo fra i grandi cantanti a lasciare: “Il mio interesse per l‘innovazione e il digitale non è di oggi. Ho creduto fin da subito a Soundreef e alla bontà del progetto ma sapevo fin dall’inizio che essendo una via nuova avrei incontrato tante resistenze e così è stato ma non mi pento. Sono anzi più determinato a spingere per un cambiamento e contro il mantenimento di  posizioni di privilegio. La rivoluzione digitale è già in atto e anche la politica non potrà fermarne la forza dirompente“.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 22-06-2017

Nicolò Olia