È morto Gerry Stickells, storico tour manager di artisti come Queen, Jimi Hendrix, Elton John e Paul McCartney.

Lutto nella grande famiglia dei Queen. È morto Gerry Stickells, storico tour manager che aveva lavorato per tanti anni con la band di Freddie Mercury, ma anche con altre stelle della musica anglosassone come Jimi Hendrix, Elton John e Paul McCartney.

Lo hanno confermato i Queen attraverso un tweet sul proprio profilo ufficiale, firmato dal batterista Roger Taylor.

È morto Gerry Stickells, tour manager dei Queen

Gerry Stickells, il più grande tour manager del mondo, è venuto a mancare dopo una lunga lotta contro la malattia“, ha spiegato Roger Taylor nel tweet pubblicato sull’account dei Queen.

Il batterista spiega l’importanza di Gerry, definito più di un tour manager, ma un grande amico e un maestro: “Dai suoi primi giorni con Jimi Hendrix passando per tutti gli anni con i Queen e Paul McCarntey, Gerry era l’uomo! Ci mancherà moltissimo“. Roger ha quindi mandato un abbraccio alla moglie e alla sua famiglia.

Di seguito il tweet:

Chi era Gerry Stickells

Nato nel 1942, Gerry aveva iniziato a lavorare nel mondo della musica nel 1966, prendendo subito sotto la sua ala un certo Jimi Hendrix. Il suo rapporto con il chitarrista era tale che fu chiamato a identificare il suo corpo dopo la morte.

Con la scomparsa del grande Jimi, aveva iniziato a lavorare con nomi del calibro di Paul McCartney, Elton John e soprattutto con i Queen, seguiti per buona parte della loro carriera.

Da tanti anni era malato e costretto a letto, senza poter nemmeno parlare. La sua situazione era talmente drammatica che alcuni anni fa i suoi amici avevano lanciato una campagna per raccogliere fondi necessari ad assicurargli la sopravvivenza. Ad ogni modo, era riuscito a stupire i medici, rimanendo in vita anche oltre le aspettative.

FREDDIE MERCURY
FREDDIE MERCURY
TAG:
Gerry Stickells news queen Roger Taylor

ultimo aggiornamento: 07-03-2019


Cranberries, All Over Now: il video dedicato alla memoria di Dolores O’Riordan

Ermal Meta finisce nei libri di preparazione ai test Invalsi con il brano Vietato morire