Colapesce, Canzone dell’amore perduto: un omaggio a Fabrizio De André

Colapesce ha pubblicato una nuova versione di Canzone dell’amore perduto, un classico di Fabrizio De André, a 20 anni dalla sua scomparsa.

È uscito il 28 gennaio 2019 il singolo Canzone dell’amore perduto di Colapesce, omaggio del cantautore siciliano a Fabrizio De André, scomparso vent’anni fa.

L’emozionante reinterpretazione del brano da parte del talentuoso artista della scena indie pop nostrana è stato accompagnato da un video che ripercorre le immagini disegnate con le parole dall’indimenticabile Faber. Ecco tutti i dettagli su questa nuova opera dedicata al cantautore genovese.

Colapesce, Canzone dell’amore perduto: il video

La clip è stata girata da Giacomo Triglia e segue la narrazione del testo della canzone, dal punto di vista del protagonista che si vede dinanzi a un amore sfiorito.

Una storia malinconica che colpisce al cuore, soprattutto perché completata da un messaggio di speranza e di conforto. Guardiamo insieme questo splendido video, grande omaggio alla memoria di Fabrizio De André:

Colapesce e Fabrizio De André

Di Faber Colapesce ha parlato così: “Le canzoni di Fabrizio, questa canzone di Fabrizio, fanno parte del nostro patrimonio genetico collettivo, sono di tutti, si riflettono nella vita di tutti. Parlano a tutti. E noi che le eseguiamo, quando le eseguiamo, diventiamo dei tramiti. Per cui sì, mi scuso con i fan, la famiglia, e tutti. Io odio chi fa le cover di De André. E da oggi odio un po’ anche me stesso. Ma in realtà sono felice di averlo fatto e di averlo fatto ora“.

Parole che mettono in risalto tutto il rispetto dell’artista verso il compianto collega, un vero e proprio maestro per tutta una generazione (ma anche per due, tre, quattro o chissà quante altre…). Ma di certo a Fabrizio non sarebbe poi dispiaciuta una cover del genere, fatta veramente con il cuore, proprio come altre reinterpretazioni di sue canzoni del recente passato.

Fabrizio De André
Fonte foto: https://www.facebook.com/LEPIUBELLEFOTODIFABRIZIODEANDRE

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/LEPIUBELLEFOTODIFABRIZIODEANDRE

ultimo aggiornamento: 29-01-2019