Coez, Essere liberi: il significato del testo della nuova canzone del cantautore e rapper di origini campane.

Dal 20 maggio è arrivata in rotazione radiofonica e in streaming la nuova canzone di Coez. Il cantautore e rapper campano, simbolo della scena romana per molti anni, riparte da Essere liberi, un brano che si adatta all’estate in cui stiamo entrando, ma che tocca un tema più delicato di quanto possa sembrare. Si parla infatti di libertà, ma anche di malinconica solitudine. Andiamo a scoprire il significato del testo della nuova canzone dell’artista classe 1983.

Coez: il testo di Essere liberi

Pubblicato per Carosello Records, Essere liberi è un brano dal sapore dolce-amaro, prodotto da nomi importanti come Sick Luke e Sine. Sarà con tutta la probabilità la canzone che accompagnerà il suo nuovo tour nei club italiani.

Coez
Coez

Di fatto il nuovo singolo arriva infatti a dividere, metaforicamente, la leg primaverile del tour e quella estiva che lo attende nelle prossime settimane. Di seguito il video con il testo di Essere liberi:

Il significato di Essere liberi

Come si può comprendere già dal titolo, questo nuovo brano parla di libertà, ma con un’accezione differente a quella che solitamente si può pensare. Non è infatti la libertà voluta e cercata, bensì quella che ci coglie impreparati, quella che ha dei lati positivi, certo, ma che ti lascia un senso pervadente di solitudine. Lo si può evincere chiaramente anche dalla prima strofa: “Non batti ciglio mentre te ne vai, la vedo dura, io cercavo una cura e tu non ce l’hai. Rispondi bene a chi ti chiede come stai? Ma oggi è meno vero che mai“.

Un testo malinconico che contrasta con una melodia dolce aperta in un ritornello ideale da cantare durante i live estivi che aspettano l’artista di scuola romana.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

strillo

ultimo aggiornamento: 24-05-2022


I Killers ritornano a suonare in Italia: la data del concerto

Malika Ayane annuncia le date del suo tour estivo nel 2022