Claudio Baglioni ha parlato di Sanremo 2021 nella conferenza di presentazione del nuovo album In questa storia che è la mia: ecco le sue parole.

Claudio Baglioni è tornato alla musica. Ma non a Sanremo. L’ex direttore artistico del Festival ha presentato in conferenza stampa l’album In questa storia, che è la mia, la sua nuova fatica discografica. Un’occasione preziosa per parlare di musica in generale, della sua carriera ma anche di un possibile ritorno a Sanremo, magari in veste di ospite. Ipotesi che però non sembra percorribile. Ecco le sue dichiarazioni.

Claudio Baglioni torna a Sanremo nel 2021?

Interrogato dalla stampa, Claudio ha parlato del suo rapporto con il Festival, che per due anni è stato da lui diretto, con risultati pregevoli, se è vero che proprio durante il suo biennio sono stati lanciati artisti del calibro di Ultimo e Mahmood. Proprio per questo in molti vorrebbero rivederlo sul palco dell’Ariston. Ma, per sua stessa ammissione, sarà molto difficile.

Claudio Baglioni
Claudio Baglioni

Non so quali siano le intenzioni e le prospettive“, ha ammesso il cantautore romano: “L’Ariston ha fascino ma è un teatro difficile e piccolo, non so come gestiranno la situazione per il rischio assembramenti. Ho avuto un buon riscontro con la mia edizione e non so se tornerò come ospite dopo essere stato direttore artistico. Mi hanno detto: ‘Non si può uscire papi e rientrare cardinali‘”.

Claudio Baglioni presenta In questa storia che è la mia

Nel corso della conferenza, l’artista ha ripercorso la sua carriera, dai primi passi a Centocelle nel 1964 fino ai successi degli anni d’oro e al biennio da direttore artistico di Sanremo: “Pensavo che il successo non sarebbe mai arrivato, e quando arrivò che sarebbe finito presto. Non tutti i passaggi sono stati clamorosi, c’è stato qualche passaggio a vuoto, ma non posso lamentarmi“.

Parlando del suo nuovo lavoro, il cantuatore ha confermato di aver fatto un tuffo nel passato: “Questo è un album fatto a mano, con una mentalità produttiva ‘analogica‘, nella quale il digitale e gli effetti elettronici vengono utilizzati esclusivamente per dar vita a suggestioni e spazi virtuali“. Il tema al centro del disco è quello dell’amore: “L’album deve essere ascoltato almeno una volta tutto di fila, perché ha una sua drammaturgia […] è un progetto al quale ho dedicato tutto me stesso, a partire dalla scrittura“.

Di seguito il video di Io non sono lì:

TAG:
Claudio Baglioni strillo

ultimo aggiornamento: 01-12-2020


Le canzoni e i cantanti più ascoltati su Spotify nel 2020

Ligabue: “Nel 1999 pensavo di smettere. Sanremo 2021? Non credo”