Valery Gergiev: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul direttore d’orchestra russo amico di Putin.

La guerra in Ucraina, scatenata dall’attacco della Russia di Putin, ha sconvolto il mondo intero, con ripercussioni che arrivano anche in settori molto lontani dagli eventi bellici, come la musica. Uno dei primi a ‘pagarne’ le conseguenze è stato, ad esempio, Valery Gergiev, il direttore d’orchestra filo-putiniano. Andiamo a scoprire alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Valery Gergiev: la biografia

Valerij Abisalovič Gergiev è nato a Mosca il 2 maggio 1953 sotto il segno del Toro. Cresciuto a Vladikavkaz, capitale della Repubblica indipendente dell’Ossezia Settentrionale-Alania, nel Caucaso, ovvero la terra da cui proveniva la sua famiglia, ha studiato fin da bambino la musica, laureandosi poi al Conservatorio di San Pietroburgo negli anni Settanta.

Direttore d'orchestra
Direttore d’orchestra

Vincitore di diversi concorsi anche internazionali di direzione d’orchestra, ha iniziato la sua carriera sul finire degli anni Settanta. Per quattro anni, dal 1981 al 1985, è stato direttore dell’Orchestra nazionale dell’Armenia. Ha quindi girato tra la Russia e il resto d’Europa, diventando dal 1995 al 2008 il direttore principale dell’Orchestra filarmonica di Rotterdam.

Nome sempre più prestigioso nel mondo della musica classica, ha avuto modo di suonare a Berlino, a Vienna, a Londra e anche di dirigere la Filarmonica della Scala. Discograficamente si è diviso tra repertorio operistico e sinfonico, prediligendo soprattutto i grandi autori russi, da Pokof’ev a Stravinskij, da Čajkovskij a Musorgskij.

Nel 2022 il suo nome è salito tristemente alla ribalta nei giorni dello scoppio della guerra in Ucraina. Allontanato da New York, dove avrebbe dovuto dirigiere alla prestigiosa Carnegie Hall, è stato messo alla porta anche dal sindaco di Milano Beppe Sala. Il primo cittadino gli ha chiesto di prendere posizione contro Putin. In alternativa, gli sarà impedito di dirigere La dama di picche alla Scala.

La vita privata di Valery Gergiev: moglie e figli

Gergiev è sposato dal 1999 con Natalya Dzebisova. I due hanno avuto due figlie: Natalya e Tamara Gergieva.

Sai che…

– Uno dei suoi meriti è stato quello di scoprire il soprano Anna Netrebko, un’artista cui ha pagato gli studi di canto per cercare di farla emergere.

– La scuola in cui ha studiato a Vladikavkaz porta il suo nome.

– Il suo soprannome? Lo zar del palco.

– Gergiev è diventato tristemente famoso per l’amicizia con Vladimir Putin, oltre che per alcune polemiche extra palco. Nel 2013 era stato accusato di promuovere una legge contro l’omofobia per perseguitare i gay russi. Lo stesso direttore d’orchestra aveva però replicato così: “Ho sempre detto prima che non discrimino nessuno. Suggerire che io abbia mai sostenuto la legislazione anti-gay è sbagliato e in tutto il mio lavoro ho sostenuto gli stessi diritti per tutte le persone. Sostengo solo le leggi che proteggono i ragazzi dalla pedofilia“.

– Su Instagram Valery Gergiev ha un account da decine di migliaia di follower.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 25-02-2022


Tutto su Tullio De Piscopo, uno dei migliori batteristi italiani

Chi è Chiara Iezzi, cantante e attrice sorella di Paola