Cesare Cremonini girerà un film su Lucio Dalla: il cantautore bolognese è pronto a debuttare alla regia.

C’è una nuova vita artistica nel futuro di Cesare Cremonini. Il cantuatore bolognese nato nei Lunapop sta per debuttare alla regina per un film molto importante e molto atteso dai suoi fan (e non solo): una pellicola dedicata al grande Lucio Dalla, uno degli artisti più rappresentativi nella storia della città felsinea. Il progetto, ancora senza titolo, sarà prodotto da Tenderstories e Papaya Recors, società attive nella produzione audiovisiva e cinematografica. Un grande onore per Cremonini, che ha annunciato questa iniziativa sui social.

Cesare Cremonini girerà un film su Lucio Dalla

In attesa di poter tornare alla musica dal vivo, con un tour negli stadi posticipato al 2022, e di poter lanciare il suo nuovo album, sul quale sta lavorando, il cantuatore ha annunciato il suo debutto dietro la macchina da presa. Per la prima volta girerà un film, e non sarà un film qualunque, ma una pellicola dedicata alla carriera di Lucio Dalla.

Lucio Dalla
Lucio Dalla

Spiega il cantautore-regista: “Sono felice e onorato per questa fiducia e per la possibilità di omaggiare una tra le figure più importanti della storia della musica italiana“. Del film, che sarà ambientato a Bologna, città natale sia di Cremonini che di Dalla, il cantuatore di Nessuno vuole essere Robin sarà anche autore del soggetto. Di seguito l’annuncio:

Il film su Lucio Dalla

Intervistato dal Corriere della Sera, l’artista ex Lunapop ha parlato più ampiamente del progetto, affermando che non sarà una biografia. Si concentrerà invece su un momento preciso della carriera del grande Dalla, quello in cui scelse di separarsi dal poeta Roberto Roversi per scriversi i testi da solo. Una trasformazione che portò la nostra musica veros una forma di comunicazione sociale slegata dalle ideologie: “Questa eredità è un punto di riferimento“.

Ma come sarà il lavoro di Cremonini da regista? Una sorpresa da scoprire. L’artista ha infatti sottolineato di non aver mai studiato regia, ma di aver scelto di usare il suo sguardo, collaborando con una squadra di alto livello, per raccontare un Dalla inedito: “Il cinema per me è evasione necessaria, dai toni quasi erotici, per fuggire ai riti autocelebrativi della musica“.

TAG:
Cesare Cremonini strillo

ultimo aggiornamento: 17-06-2021


Maneskin live su TikTok: il video e le reazioni dall’estero

Bob Dylan per la prima volta in concerto in streaming