Canzoni che compiono 20 anni nel 2022: i brani italiani e stranieri più amati dal pubblico tra quelli pubblicati nel 2001.

Come vola il tempo. Una delle frasi più scontate, ma vere, tra quelle che escono fuori dalle nostre labbra, o rimangono impresse nella nostra mente, quando ci voltiamo indietro e scopriamo che le nostre canzoni preferite sono uscite già tanti anni fa. Ad esempio, ci sono tantissime canzoni del 2002 che ancora oggi cantiamo e amiamo come fossero di ieri. E invece nel 2022 compiono ben 20 anni… Come vola il tempo, no?

Federico Zampaglione dei Tiromancino
Federico Zampaglione dei Tiromancino

Canzoni italiane che compiono 20 anni nel 2022

Nell’autunno del 2002 i Tiromancino pubblicarono una canzone destinata a diventare un grande classico della nostra musica. Un brano che rimase in cima alle classifiche fino al 2003. Stiamo parlando di Per me è importante, una delle ballate più raffinate e malinconiche nella storia del nostro pop.

Ad aprire il 2002, da Fuori come va?, ci fu anche un singolo di Ligabue in grado di salire fino al primo posto in classifica in Italia. Stiamo parlando di Questa è la mia vita, ancora oggi una canzone passata spesso da tutte le radio:

Direttamente da Sanremo a conquistare le radio nel 2002 fu Salirò di Daniele Silvestri, brano che in un certo qual modo ebbe la stessa parabola avuta nell’ultimo anno da Musica leggerissima, mettendo d’accordo pubblico e critica senza però arrivare alla vittoria.

Secondo estratto da Bagus, il primo album solista dopo l’esperienza Lunapop, Cesare Cremonini seppe regalare nell’autunno 2002 una ballata di quelle che ti accarezzano il cuore e finiscono per entrarti rapidamente in testa. Come dimenticarla: Vieni a vedere perché.

Metti insieme la più amata cantante italiana al mondo e uno dei cantautori più apprezzati nel nostro paese. Il risultato è una hit che ancora oggi accompagna le nostre giornate, spesso e volentieri. Sei solo tu è il magnifico duetto di Laura Pausini e Nek, un brano in grado di issarsi fino ai primi posti della classifica italiana, pur non diventando un tormentone:

Canzoni del 2002: le indimenticabili

L’estate del 2002 fu caratterizzata da un tormentone no-sense tra i più virali in epoca pre social: Aserejé delle Las Ketchup. Chi non si è ritrovato almeno una volta in quei mesi a canticchiare e ballare la coreografia proposta dal trio spagnolo?

Di ben altro livello è un brano che arrivò ad accompagnarci solo nell’autunno del 2002, diventando di fatti una delle hit anche dell’anno seguente. Una canzone firmata dall’unica e inimitabile regina del pop: Madonna. Stiamo parlando di Die Another Day. Un pezzo che ottenne anche una candidatura ai Grammy:

Nel 2002 era all’apice della sua carriera, icona del pop internazionale grazie alla sua verve punkeggiante. Stiamo parlando della canadese Avril Lavigne, ancora oggi amatissima in tutto il mondo ma lontana dal fenomeno pop di quei primi anni Duemila. Tra i suoi brano più famosi c’è anche Complicated, uscito nella primavera di quello storico anno:

Nel pieno dell’estate 2002 arrivò anche in Italia un tormentone destinato a lasciare il segno, anche per la carica eversiva (per l’epoca) che si portava dietro. Si tratta di All the Things She Said, brano manifesto delle due cantanti russe t.A.T.u., canzone che divenne una delle hit simbolo dell’anno successivo.

Ma in quei primi anni Duemila autentico mattatore delle classifiche di tutto il mondo era Eminem, forse il rapper bianco più famoso e amato di tutti i tempi, oltre che uno dei più talentuosi. Fra i suoi maggiori successi non si può non ricordare Without Me, brano pubblicato proprio nel maggio del 2002:

Riproduzione riservata © 2022 - NM

strillo

ultimo aggiornamento: 31-12-2021


Torna Eros Ramazzotti: nel 2022 nuovo album e nuovo tour

Eric Clapton presenta il nuovo singolo Heart of Child