In una recente intervista a BBC Radio 4, Bruce Springsteen ha rivelato gli album e i brani musicali che gli hanno cambiato per sempre la vita.

Bruce Springsteen, in una recente intervista alla BBC, ha parlato delle canzoni che lo hanno ispirato e senza le quali non potrebbe vivere. Brani che hanno permesso al Boss di prendere una strada precisa per la sua vita, quella della rockstar.

“Sono canzoni che molte persone conosceranno e che ne influenzeranno molte altre. Ma questa è stata la musica che mi ha elettrizzato e spinto a cambiare la mia vita in qualche modo”, dice la star. Scopriamole insieme.

Bruce Springsteen, gli album che gli hanno cambiato la vita

Bruce Springsteen ha scelto otto canzoni senza le quali non riuscirebbe a vivere. Per prima ha scelto Hound Dog di Elvis Presley, che ha rappresentato un momento cruciale nella vita del giovane Springsteen: “Quando l’ho sentita, mi è arrivata dritta al cervello“, ha detto.

Il video di Hound Dog:

Springsteen continua: “Mi sono reso conto, improvvisamente, che c’era di più nella vita di quello che avevo vissuto. Allora, ero alla ricerca di qualcosa e si è presentata una visione davanti a me. Avevo a che fare con la pura spinta, la pura energia della musica stessa. Ero molto giovane ma mi ha comunque colpito come un fulmine“.

La sua seconda scelta è stata una canzone dei Beatles, I Want To Hold Your Hand. I Beatles hanno avuto un’influenza innegabile sulla musica quando sono arrivati ​​alle nostre radio, nei primi anni Sessanta e Springsteen era un’altra giovane anima colpita dalla loro musica, i cui occhi si sono illuminati nel sentire tale brano.

Questa è stata un’altra canzone che ha cambiato il corso della mia vita. Era un disco dal suono molto rauco quando uscì in radio. È stata davvero la canzone che mi ha ispirato a suonare musica rock and roll – mettendo su una piccola band e iniziare a fare dei piccoli concerti in città. Stava cambiando la vita”.

The Boss continua a scegliere alcuni dei migliori artisti degli anni Sessanta poiché la sua terza scelta ricade su It’s All Over Now dei Rolling Stones. La canzone ha avuto un ruolo più toccante nella vita di Springsteen: “Ha avuto un posto speciale per me perché quando sono stato buttato fuori dalla mia prima band, sono tornato a casa quella sera ed ero inca**ato, quindi ho detto ‘Va bene, sarò un chitarrista solista‘”.

Bruce Springsteen, altre canzoni e album fondamentali

Il cantante ha presto trovato la bellezza anche nei momenti più delicati della musica, ad esempio con Madame George di Van Morrison: “Astral Weeks è stato un disco estremamente importante per me. Mi ha fatto confidare nella bellezza, mi ha dato un senso del divino. Il divino sembra scorrere nelle vene dell’intero album“.

What’s Going On di Marvin Gaye è la sua quarta canzone: “L’intero disco, dall’inizio alla fine, è un capolavoro. Era afoso e sessuale mentre allo stesso tempo si occupava di politica di strada. Questo ha avuto una grande influenza su di me“. La capacità di affrontare questioni difficili senza rimanervi bloccato è qualcosa che Springsteen ha impiegato per tutta la sua carriera.

Un altro artista che avrebbe ispirato Springsteen sarebbe stato il Padrino del Soul e l’uomo che lavorava più duramente nella musica, James Brown. Springsteen sceglie la sua hit del 1964, Out Of Sight, come una delle sue canzoni più essenziali. Descrive, così, il brano: “Pura eccitazione, pura elettricità, puro ‘alzati dal tuo posto, muovi il c**o”. Puro, rock and roll, rhythm and blues pieno di sudore, gospel. È come un elastico teso“.

La connessione dell’anima non finisce qui. Springsteen rende anche omaggio all’esplosione della Motown quando il cantante si collega a momenti della storia della musica e sceglie Baby I Need Your Loving dei Four Tops. “Ho dovuto fare un po’ di Motown perché la Motown è stata una parte incredibile della mia giovinezza“, dice il rocker. “La Motown era la scuola dove volevi andare per imparare il tuo mestiere.”

L’ultima e più toccante scelta di Springsteen è uno spirito affine. “Questa potrebbe essere in cima alla lista“, dice Springsteen quando seleziona Like A Rolling Stone di Bob Dylan. La star riflette: “La prima volta che l’ho sentita, non sapevo nulla della musica acustica di Dylan. Quindi la prima volta che l’ho sentita, ha iniziato subito a cambiare la mia vita”.

Bruce Springsteen
Bruce Springsteen
TAG:
Bruce Springsteen Rock

ultimo aggiornamento: 01-11-2020


I Jonas Brothers lanciano un singolo natalizio: ecco I Need Your Christmas

Omaggio a Gigi Proietti: ecco le sue canzoni