Taylor Swift: tutto sul giovane talento dal sound country

Perché i Green Day si chiamano così?

Taylor Swift: la bambina della Pennsylvania che ha rilanciato il genere country e che ha conquistato il mondo grazie alle sue canzoni.

Taylor Swift è una delle artiste più celebri ed importanti del mondo, status che le è stato conferito da Forbes e dal Guinnes World Record. Ma prima di diventare la reginetta incontrastata del country-pop, era una ragazzina qualsiasi della Pennsylvania.

Taylor Swift: l’esordio come attrice e cantante

Tayor Swift nasce il 13 dicembre 1989 a Reading, in una fattoria della Pennsylvania. Fin da piccola dimostra una maturità inconsueta per la sua età: a 6 anni ascolta musica country e legge le poesie di Shel Silverstein.

A 10 anni entra a far parte di una compagnia teatrale seppure indecisa se intraprendere studi musicali. Sarà proprio il mentore della compagnia teatrale a spingerla verso la musica. Incomincia ad esibirsi pubblicamente, dopo aver imparato qualche accordo con la chitarra.
La sua prima esibizione in pubblico colpisce il manager di Britney Spears, che la prende sotto la propria tutela.

Taylow Swift: gli album

Il primo singolo di debutto è Tim McGraw, che la Swift scrive a 17 anni. A seguire il singolo entrerà a far parte del primo album: l’omonimo Taylor Swift, che rimane in classifica per 257 settimane. A fine anno Swift viene nominata ai Grammy Awards come miglior musicista emergente, anche se il riconoscimento finale viene assegnato ad Amy Winehouse.

La critica viene colpita dal suo giovane talento: la sua voce dolce e genuina e allo stesso tempo la capacità lucida di gestire l’esiguo numero di successi con una maturità da artista più grande della sua età.
Nonostante lei si definisca una musicista Country, le sue canzoni hanno anche una decisa influenza pop/pop rock.

Nel 2008 esce Fearless che batte i record ottenuti dall’album di debutto vincendo 5 American Music Award e da cui parte il primo tour promozionale dell’artista. Nel 2010 esce Speak Now, anche questo disco svetta i primi posti delle classifiche e ottiene il record di download nella prima settimana dall’uscita.

Nel 2012 e 2014 escono Red e 1989, il secondo, dal titolo in riferimento alla data di nascita della cantante, è il primo lavoro in cui l’artista si discosta completamente dal genere country per abbracciare di più uno stile pop simile a quello degli anni ottanta.

Reputation, l’album “a sorpresa” di Taylor Swift

Il 18 Agosto 2017 le foto sui social network dedicati alla musicista spariscono misteriosamente.
Quello che viene inizialmente interpretato come un attacco hacker si rivela in realtà una furba operazione di marketing: non tarda molto ad arrivare l’annuncio del sesto album della cantante il cui titolo è Reputation.
A proposito di reputazione, Swift ha sempre avuto un’attenzione mediatica molto forte.

È stata legata a molte celebrità del mondo dello spettacolo, tra questi: Calvin Harris, Tom Hiddleston, Joe Jonas, e Jake Gyllenhaal. Le numerose relazioni di Swift le sono valse la fama di “mangiauomini“, da cui lei si è schernita ironizzandoci sopra con la canzone Blank Space.

La maggior parte delle riviste concordano comunque che sia un personaggio genuino e carismatico, caratteristiche per la quale è stata anche assomigliata a Bill Clinton.

Taylor Swift e i fan

Oltre ad essere una delle star più celebri del mondo, ad aver vinto numerosissimi premi e ad aver fatto parlare di sé nel bene e nel male riempendo le testate giornalistiche mondiale, Swift è nota soprattutto per il suo impegno filantropo.

La giovane cantante ha più volte fatto donazioni ad ospedali e a bisognosi, inoltre è molto nota la sua interazione diretta coi fan attraverso i canali dei social network. In alcune occasioni Swift ha addirittura confezionato e spedito personalmente dei regali ai propri ammiratori.

Fonte Foto: https://www.instagram.com/taylorswift/?hl=it

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 10-10-2017

Alice Antonucci

Per favore attiva Java Script[ ? ]