Anastacia: la voce bianca del Soul che ha sconfitto il cancro

Anastacia: dai primi negativi contatti col mondo della musica a star internazionale, tutto quello che c’è da sapere sulla voce bianca del soul.

La storia di Anastacia, nota e apprezzata per il particolarissimo timbro vocale che la caratterizza – una voce che è stata definita da Mtv “un miracolo” – e che nel 2017, dopo una dura battaglia contro il cancro al seno, è tornata ad esibirsi sui palchi di tutto il mondo.

Dagli esordi su Mtv alla malattia

Ormai è una delle artiste più conosciute e amate al mondo: Anastacia ha incontrato elogi e gradimento fin dal primo esordio televisivo. Michael Jackson le telefonò dopo la sua prima esibizione a un talent televisivo di MTV per farle i complimenti. Sono i primi anni 2000: fino ad ora la cantante ha dovuto scontrarsi con l’industria discografica e un manager che la considerava “troppo formosa” per prendere parte al mondo musicale.

Il 2000 è l’anno della rivalsa per Anastacia: il nuovo millennio si apre con il primo album della rivelazione, una voce che non può lasciare indifferenti: il disco, Not that Kind, contiene soprattutto tracce con cui la cantante provò a farsi conoscere nei primi anni 90. La voce di Anastacia viene accostata a quella delle più celebri cantanti nere: Aretha Franklin e Tina Turner.

Dopo l’emozionante esordio per la cantante i primi anni 2000  sono caratterizzati da moltissime collaborazioni con artisti internazionali: fra i tanti Elton John, che diventerà suo grande amico.

Nel 2001 esce Freak of Nature, disco che conquista le classifiche mondiali e che consacra la cantante al grande pubblico. Tre anni dopo esce Anastacia: la cantante, in procinto di iniziare un tour mondiale, scopre di essere malata di cancro. Ad oggi è considerata un miracolo vivente sia per il talento immenso che possiede, che per la tempra incredibile che le ha consentito di sconfiggere la malattia di cui tra l’altro è diventata una portavoce mondiale grazie alle sue campagne umanitarie.

Già sconfitta una prima volta nel 2003, in concomitanza dell’uscita della colonna sonora del film Chicago realizzata dalla cantante, la malattia si presenterà di nuovo nel 2013, anno in cui uscirà Resurrection: il titolo dell’album indicherebbe proprio la resurrezione della cantante dalla malattia.

Nel 2008 esce Heavy Rotation e nel 2012 It’s a Man’s World, primo disco di cover di Anastacia.

Evolution: l’album e il tour

A Dicembre del 2017 esce Evolution, settimo lavoro di Anastacia contenente 13 brani in cui l’artista affronta le tematiche della sua vita di donna. Al disco seguirà un tour omonimo che impegnerà la cantante per tutto il 2018.

Fonte foto: https://www.facebook.com/Anastacia/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 05-10-2017