Amy Winehouse, spunta un terzo docu-film: nei panni dell’artista Noomi Rapace

L’indiscrezione arriva da Screen Daily: dopo il successo di Amy e in attesa del docu-film ideato dal padre, ecco una terza pellicola già in lavorazione.

Sembra essere il soggetto cinematografico del momento, Amy Winehouse, visto che secondo l’indiscrezione di Screen Daily in lavorazione ci sarebbe un altro biopic scritto e diretto da Kirsten Sheridan. Si tratterebbe del terzo, dato che pochi giorni fa il padre dell’artista prematuramente scomparsa aveva annunciato di essere al lavoro per un nuovo film che raccontasse davvero la figlia, meglio di quanto non avesse fatto Asif Kapadia con Amy. La produzione del film della Sheridan avrebbe contattato come attrice Noomi Rapace, attrice in Prometheus di Ridley Scott e in Passion di Brian De Palma, e si sarebbe messa in contatto con Mitch Winehouse per ottenere i diritti delle canzoni della figlia Amy.

Amy di Asif Kapadia è stato un successo

A Mitch Winehouse il docu-film di Kapadia non era piaciuto: eppure Amy si è rivelato un grandissimo successo, non soltanto in patria, dato che in Gran Bretagna risulta essere il documentario più visto di sempre, ma anche nel nostro Paese. Le sale italiane hanno trasmesso il docu-film nel mese di settembre, per tre giorni, nell’ambito della sezione Eventi al cinema: il pubblico ha risposto presente e alcuni cinema hanno prolungato la trasmissione della pellicola. Nonostante questo Mitch Winehouse è intenzionato a rendere omaggio alla figlia con una nuova pellicola: l’idea della Sheridan gli farà cambiare idea e lo farà desistere?

Amy Winehouse fonte d’ispirazione per Adele

Di Amy Winehouse, scomparsa il 23 luglio del 2011 all’età di 27 anni in circostanze ancora da chiarire, ha di recente parlato Adele, regina di vendite con il nuovo singolo Hello e prossima a lanciare il terzo album in studio, che sarà rilasciato il 20 novembre. La cantante inglese ha ringraziato Amy Winehouse, definendola sua musa ispiratrice e dichiarando che senza Amy probabilmente non avrebbe mai cominciato a scrivere le sue canzoni. Se non fosse per Amy e per Frank al 100% non avrei mai imbracciato una chitarra, non avrei mai scritto Daydreamer o Hometown, ha detto Adele.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 06-11-2015

Ivana Crocifisso