Sanremo 2019: Achille Lauro e la trap sfidano i pregiudizi

Il nostro commento sui partecipanti al prossimo Festival di Sanremo 2019: Achille Lauro e la sua iniezione di trap.

Uno degli artisti più discussi di questo Sanremo 2019 potrebbe essere Achille Lauro. Il rapper romano, tra i protagonisti più amati della scena trap degli ultimi anni, approderà per la prima volta alla kermesse ligure, portando con sé una novità assoluta (il suo genere musicale) e forse una sconvolgente (l’autotune?).

Tra chi lo critica per partito preso e chi invece è incuriosito dalla sua presenza sul palco dell’Ariston, questo particolare performer è di certo uno dei più attesi di quest’anno. Ma portarlo a Sanremo sarà stata la scelta giusta?

Ad Achille Lauro serve Sanremo?

Numericamente è semplice dire di no. Pur non essendo uno degli esponenti di primissimo piano della scena trap (insomma, non si tratta di Sfera Ebbasta o Ghali), Achille Lauro colleziona milioni di stream e views su Spotify e YouTube, e ha già un suo pubblico fedele e appassionato.

Cosa può dargli di più Sanremo? La visibilità verso un altro tipo di pubblico, che difficilmente si appassionerà alle sue canzoni e al suo personaggio. Insomma, per ora la sua partecipazione a Sanremo non sembra così motivata.

Achille Lauro
Fonte foto: https://www.facebook.com/AchilleL/photos/

A Sanremo serve Achille Lauro?

Si vociferava già da diversi mesi che, nella mente degli organizzatori, fosse ben presente l’idea di portare un esponente della musica trap. Probabile che Achille Lauro sia stato il più importante tra quelli che si sono proposti. Forse un personaggio come Sfera avrebbe assicurato più audience alla trasmissione, ma dal punto di vista musicale Lauro potrebbe dare qualcosina in più.

Anche perché, stando alle sue parole nella conferenza stampa di presentazione dei prossimi progetti, il brano che presenterà sarà tutto meno che trap. Sarà anzi una vera e propria scarica rock, di quelle che a Sanremo non ti aspetti. Un modo per mostrare che anche un trapper può avere un interessante background musicale. Sarà vero? Staremo a vedere.

Insomma, non è necessario allo svolgimento della kermesse, in senso stretto, ma la sua presenza è un passo importante che Sanremo fa verso una fetta di pubblico giovane. Una decisione coraggiosa e in fin dei conti giusta. Quale sarà il risultato? Lo scopriremo tra pochi giorni. Intanto ci ascoltiamo Mamacita, uno dei successi del trapper romano:

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/AchilleL/photos/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 21-01-2019