La storia e le canzoni che hanno caratterizzato October, secondo album degli U2, pubblicato nel 1981 dalla band di Bono Vox.

October è stato il secondo album degli U2, pubblicato nel 1981. L’album è stato difficile da registrare per la band. Il 22 marzo 1981, durante uno spettacolo al Fog Horn di Portland, in Oregon, la valigetta di Bono scomparve. La valigetta includeva un visto di lavoro per Bono, quaderni e fogli con i testi, lettere a Bono da parte di Ali, nonché documenti del tour, lettere dei fan e numerose foto. Alcune di queste note perse includevano idee per i testi del nuovo album, in varie fasi di sviluppo, da I Fall Down, a una canzone chiamata Sunday Bloody Sunday.

U2
U2

U2, 40 anni di October: la storia del secondo album

Poche settimane dopo, durante una tappa del tour a Minneapolis, il 9 aprile 1981, la band stava freneticamente cercando di preparare nuove canzoni per lo studio di registrazione. Passarono gran parte di quel soundcheck a lavorare su nuovo materiale che – alla fine – avrebbe portato a October. E, alla fine del mese, durante una pausa dal tour Boy, la band si recò ai Compass Point Studios alle Bahamas (fondati da Chris Blackwell, proprietario di Island Records), dove registrarono la canzone Fire, rilasciata come singolo con largo anticipo rispetto all’uscita dell’album che stavano appena iniziando a registrare. La canzone scalò rapidamente le classifiche. Il video di Fire:

La band entrò in studio per registrare nel mese di luglio 1981. Utilizzarono i Windmill Lane Studios a Dublino, prenotando da luglio ad agosto 1981. Nonostante il furto dei testi, dovettero andare avanti. Steve Lillywhite intervenne nel progetto come produttore dell’album.

La realizzazione della copertina

Il design della copertina fu realizzato da un caro amico della band, Steve Averill. Presentava una fotografia della band sul canale di Dublino, vicino a dove è stato registrato l’album. Il titolo dell’album e il nome della band erano ben visibili sulla copertina, cosa che non era stata fatta con la prima uscita e che aveva fatto scaturire critiche da parte dell’etichetta discografica. La copertina:

L’album ha il logo in marrone e la foto nei toni del giallo e del marrone, colori che richiamano quelli del mese di ottobre. Sulla maggior parte delle versioni c’è un bordo bianco attorno all’immagine di copertina e l’elenco dei brani viene stampato in questa area di confine. La band di Bono Vox tornò al porto per i servizi fotografici di All That You Can’t Leave Behind del 2000 e pare che avesse avuto intenzione di intitolare quell’album Grand Canal Docks. L’album è stato rilasciato il 12 ottobre 1981 e fu pubblicato sia su vinile da 12 pollici che su cassetta, con pubblicazioni su CD in seguito all’invenzione e all’adozione del compact disc.

La tracklist

Di seguito, vi elenchiamo la lista dei brani che compongono l’album October:

Lato A

  1. Gloria
  2. I Fall Down
  3. I Threw a Brick Through a Window
  4. Rejoice
  5. Fire

Lato B

  1. Tomorrow
  2. October
  3. With a Shout (Jerusalem)
  4. Stranger in a Strange Land
  5. Scarlet
  6. Is That All?
Rock strillo

ultimo aggiornamento: 12-10-2021


Måneskin in tour: slittano le date di Milano e Roma

Paul McCartney: “Non fui io a volere la fine dei Beatles, ma John”