Guns N’ Roses, Steven Adler parla chiaro: “Vera reunion? C’è un solo modo”

I Guns N’ Roses torneranno mai insieme? Steven Adler è pronto alla reunion ma c’è un solo uomo che può realizzare questo sogno.

Dopo anni d’attesa, i fan dei Guns N’ Roses si stanno godendo la parziale reunion della band americana, che sta girando il mondo con il tour Not in This Lifetime Tour. C’è però chi si chiede se sia possibile ritrovare l’intero gruppo sul palco, quello che prese parte ad Appetite for Destruction, che sarà ristampato in versione deluxe. Steven Adler spiega ai fan come realizzare questo sogno, magari riportando sul palco anche Izzy Stradlin.

La vera reunion dei Guns N’ Roses

Esiste un modo per riuscire e rivedere sul palco la formazione originale dei Guns N’ Roses? Prossimamente i fan potranno trovare in vendita la versione deluxe del capolavoro della band, Appetite for Destruction, che li rese un fenomeno mondiale, e per Steven Adler (escluso dalla promozione del disco) non esisterebbe momento migliore per rimettere insieme il gruppo.

Nel corso della trasmissione radiofonica Hot Breakfast, il batterista ha svelato ai fan l’unico modo per realizzare questo sogno: “Fernando Lebeis è l’agente di Axl ed è anche l’unico che potrebbe far accadere qualcosa del genere”. Il batterista, che i fan rivorrebbero sul palco al fianco di Izzy Stradlin, ha poi spiegato ai fan cosa fare per avere una chance di reunion nei prossimi mesi:

Andate sul suo sito, rompetegli i c*****ni e fate fino a quando non rimetterà insieme la band”. Una richiesta spontanea e non preparata a tavolino, come dimostra il fatto che Adler si sia sbagliato in merito al sito di Lebeis, che non esiste. I fan però prenderanno di mira il suo profilo Twitter ufficiale: twitter.com/flebeis.

Guns N' Roses
Guns N’ Roses

Not in This Lifetime, il tour record dei Guns N’ Roses

Si tratta del quarto tour più ricco della storia, stando agli incassi da capogiro registrati. La band ha infatti portato a termine ben 123 concerti, per un totale di 4.3 milioni di biglietti venduti e 475 milioni di dollari incassati dall’aprile del 2016 al dicembre del 2017. Con 16 milioni in più, è stato battuto anche il The Wall Live portato in scena per tre anni, dal 2010 al 2013, da Roger Waters, che intanto ha annunciato le prime date italiane del suo tour.

Al primo posto di questa speciale classifica resistono, saldi, gli U2, che dal 2009 al 2011 incassarono 736 milioni di dollari con il tour 360. Seguono i Rolling Stones, con il tour A Bigger Bang, che dal 2005 al 2007 incassò 558 milioni di dollari. Medaglia di bronzo per i Coldplay e il loro A Head Full of Dreams, valso 523 milioni di dollari.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 16-05-2018

Luca Incoronato