Serenata per Roma, Giovanni Caccamo e Lorenzo Fragola cantano insieme

Perché i Green Day si chiamano così?

Lorenzo Fragola e Giovanni Caccamo insieme per reinterpretare le più importanti canzoni romane.

“Serenata per Roma” atto secondo. Lo spettacolo che si terrà al Teatro Quirino di Roma, lunedì prossimo 20 aprile, ha lo scopo di valorizzare il patrimonio della canzone romana è alla sua seconda edizione.

I due giovani cantanti emergenti del 2015, Giovanni Caccamo, Lorenzo Fragola, insieme ad Annalisa, Fabrizio Moro Tosca, Nada con Fausto Mesolella, altri artisti, e ad un importante  cantautore, che per il momento è ancora ignoto, dovranno valorizzare il patrimonio della musica romana reinterpretando in “romanesco” le canzoni romane più famose, che comprendono brani dell’ottocento fino ad arrivare ai giorni nostri. Dal “Barcarolo” fino a “Roma capoccia” passando per “Roma nun fa la stupida stasera”.

Naturalmente i brani cantati dalle giovani promesse, dovranno rispecchiare la propria anima e il proprio stile. Fragola a tal proposito ha dichiarato di aver un paio di idee in merito alla sua esibizione. Per la gioia del pubblico in sala, i cantanti non solo dovranno esibirsi in romanesco, potranno suonare uno o due brani del loro repertorio. A fare da moderatore, si fa per dire, il giornalista Stefano Mannucci il quale cercherà di pungolare e stimolare gli artisti che hanno aderito alla seconda edizione di “Serenata per Roma”.

Nella prima edizione avvenuta nel dicembre del 2014 la serata andò sold out subito, e vide la partecipazione di cantanti di grande caratura, Zibba, Renzo Rubino, Mario Venuti, Noemi e Jack Savoretti.

Rimani sempre aggiornato sul mondo della musica, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 15-04-2015

Redazione Notizie Musica