Raffaella Carrà è morta: storica ballerina, cantante e personaggio televisivo aveva 78 anni. Lo ha annunciato Sergio Iapino.

Un lutto tremendo ha sconvolto il mondo dello spettacolo italiano: è morta Raffaella Carrà. Showgirl, cantante, ballerina e personaggio televisivo, aveva 78 anni. La notizia è stata data da Sergio Iapino, suo ex compagno: “Raffaella ci ha lasciati. È andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risponderanno per sempre“. Al dolore per l’annuncio si sono uniti tutti i nipoti e parenti più stretti, Federica, Matteo, Barbara, Paola, Claudia Boncompagni e tutti gli amici di una vita. Non si conoscono ancora le cause del decesso.

Chi era Raffaella Carrà

Nata a Bologna il 18 giugno 1943, Raffaella Maria Roberta Pelloni era cresciuta in Romagna per poi trasferirsi a Roma per studiare all’Anagrafe nazionale di danza e al Centro sperimentale di cinematografia. Dagli anni Sessanta aveva assunto il suo pseudonimo d’arte che l’ha resa famosa in tutto il mondo.

Raffaella Carrà
Raffaella Carrà

Idolo di sensualità e simbolo di libertà, icona ante-litteram del mondo LGBT, era diventata famosa non solo come cantante, ma come vero e prorpio personaggio unico e inimitabile a 360°, riuscendo in televisione a tenere testa a mostri sacri del calibro di Pippo Baudo e Mike Bongiorno grazie a tramissioni storiche come Carramba. Sul versante musicale aveva scalato le hit parade con canzoni indimenticabili come Rumore, Tuca Tuca o Tanti auguri, famose in tutto il mondo:

Morta Raffaella Carrà: le reazioni del mondo social

Ovviamente una notizia così sconvolgente non ha lasciato indifferenti i fan sui social, famosi o meno. Tra i primi a commentare la luttuosa notizia è stato Enrico Letta, che ha twittato: “L’Italia perde una delle sue icone più intelligenti, gradevoli ed eleganti. La scomparsa di Raffaella Carrà per quelli della mia generazione è davvero un pezzo di vita che se ne va. Profonda tristezza“.

Anche tra i fan comuni la reazione più diffusa è lo sgomento, la tristezza e l’incredulità di fronte a un lutto che segnerà per sempre questo 5 luglio come una giornata triste e funesta per il mondo dello spettacolo italiano, che perde un pezzo di storia. Il suo caschetto biondo ci mancherà, ma resterà per sempre vivissimo nei nostri cuori.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

strillo

ultimo aggiornamento: 05-07-2021


I Toto tornano in Italia: un concerto nel 2022

Raffaella Carrà, le migliori canzoni: da A far l’amore comincia tu a Rumore