Sempre più musica nelle nostre vite: ne ascoltiamo 18 ore a settimana

Quanta musica ascoltiamo a settimana e che musica ascoltano gli italiani? Ecco le ore e i generi, in particolare quelli preferiti dagli italiani.

Quanta musica ascoltiamo? Sempre di più. Ce lo dice il Music Consumer Insight Report 2018, uno studio condotto da AudienceNet e rilasciato dall’International Federation of the Phonographic Industry.

Come riferito dall’Ansa, le nostre abitudini ci hanno portato ad ascoltare in media 18 ore di musica a settimana, prevalentemente in auto e tramite le piattaforme di streaming. Interessante anche il dato sui gusti musicali: in Italia prevale la scelta di artisti locali, mentre tra i giovanissimi cresce il rap e la trap.

Musica in streaming: Spotify e YouTube i più utilizzati

Secondo quanto emerge dallo studio, lo streaming è il mezzo più utilizzato per l’ascolto di musica. Nel mondo se ne serve l’86% della popolazione. In Italia la percentuale di utenti attivi online si attesta sul 59% per quanto riguarda i video (con YouTube al 49%), mentre il 43% sceglie di ascoltare musica attraverso lo streaming audio (con percentuali del 24% per i servizi gratuiti e del 17% per i servizi a pagamento). Nei servizi di streaming audio la fa da padrone Spotify.

Interessante il confronto con la media globale, che attesta l’utilizzo dei servizi di streaming audio a pagamento al 57%, ben più alta rispetto a quella italiana, che però cresce vertiginosamente se si considera solo la fascia di consumatori che va dai 16 ai 24 anni, salendo al 52%.

Spotify
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/musica-sul-tuo-smartphone-spotify-1796117/

La musica in Italia: crescono rap e trap, resiste il rock

Per quanto riguarda il nostro Paese, si conferma una preferenza per la musica locale rispetto agli artisti internazionali. Un dato che è comunque simile a quello di molti altri Paesi.

Nel dettaglio, gli artisti italiani pesano sull’ascolto nazionale per il 57,5%. Tra i generi resistono il pop al 60,3%, la musica cantautorale al 49,8% e, un po’ a sorpresa, la musica rock al 59,3%. Ma il fenomeno di crescita più importante riguarda il rap e la trap, in rapida ascesa specie nella fascia 16-24 anni, dove arriva a sfondare il muro del 50% (precisamente al 51,4%).

Nel video Cupido, un brano di Sfera Ebbasta, tra i più amati trapper italiani:

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/youtube-iphone-smartphone-mobile-2617510/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 10-10-2018