Sul palco degli Oscar 2022, Beyoncé ha cantato Be Alive, regalando al pubblico una performance entusiasmante.

Beyoncé è tornata al suo posto: sul palco. La superstar ha aperto la 94a edizione degli Oscar 2022 con una splendida performance della sua canzone Be Alive, che racconta la forza, la resilienza e l’orgoglio che risiedono all’interno della comunità di colore. Nominata come migliore canzone originale alla cerimonia di quest’anno, compare nell’acclamato film Una famiglia vincente – King Richard, con Will Smith nei panni di Richard, padre di Venus e Serena Williams.

Beyoncé
Beyoncé

Beyoncé, performance mozzafiato agli Oscar 2022 con Be Alive

Beyoncé ha aperto la cerimonia di premiazione degli Oscar 2022, cantando la canzone Be Alive, che possiamo ascoltare nel film Una famiglia vincente – King Richard con Will Smith. Per la performance, la cantante ha indossato un mini abito giallo neon vivace con rifiniture di piume glamour, un braccialetto e una giarrettiera tempestati di diamanti e guanti abbinati. Ecco il suo look glam:

Invece di esibirsi al Dolby Theatre di Los Angeles, la cantante ha deciso di salire sul palco di un campo da tennis a Compton, dove le sorelle Williams sono state allenate dal padre da ragazze decenni fa. È stata raggiunta da una band dal vivo e dozzine di giovani ballerini per l’esibizione speciale.

Il video dell’esibizione della cantante

L’esibizione di Beyoncé rappresenta la prima, in anni, che la cantante ha effettuato. L’ultima volta che il mondo ha visto Bey cantare è stato per un’occasione solenne, il funerale della superstar dell’NBA, Kobe Bryant e di sua figlia Gigi a febbraio 2020.). In un’intervista esclusiva a Harper’s BAZAAR l’anno scorso, ha rivelato di aver lavorato diligentemente su nuova musica ed è stata costantemente in studio dall’inizio della pandemia. Il video degli Oscar 2022:

Sono in studio da un anno e mezzo. A volte mi ci vuole un anno per cercare personalmente migliaia di suoni per trovare la cassa o il rullante giusti. Un ritornello può avere fino a 200 armonie impilate“, ha detto detto.

Non c’è niente come la quantità di amore, passione e guarigione che provo in studio di registrazione. Dopo 31 anni, è emozionante come quando avevo nove anni. Sì, la musica sta arrivando!“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

strillo

ultimo aggiornamento: 28-03-2022


Roby Facchinetti ha il Covid: slittano alcune date del tour

20 anni dopo, Domani smetto suona ancora attuale