Lou Ottens è morto: addio all’inventore delle musicassette. Aveva 94 anni. Con la sua invenzione ha cambiato il mondo della fruizione musicale.

Ci sono uomini che con le loro invenzioni hanno cambiato il mondo della musica, direttamente o indirettamente. Uno di questi è stato Lou Ottens, l’inventore delle musicassette. L’ingegnere olandese è morto a 94 anni il 6 marzo. Grazie alla sua invenzione rivoluzionò per sempre l’ascolto e la fruizione della musica, rendendola per la prima volta ascoltabile in mobilità e tracciando la strada che avrebbe portato al walkman e poi ai CD.

Chi era Lou Ottens, l’inventore delle musicassette

Nato il 21 giugno 1926, Lodewijk Frederik Ottens per tutta la vita lavorò per la Phillips. Entrò nell’azienda olandese negli anni Cinquanta, diventando nel 1960 capo del nuovo dipartimento di sviluppo di Hasselt in cui venivano prodotti i dispositivi più piccoli ed econonomici.

Musicassette
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/musica-musicassetta-cassetta-retr%C3%B2-1285165/

Fu sotto la sua guida che venne prodotto l’EL 3585, il primo registratore portatile dell’azienda olandese, capace di vendere oltre un milione di pezzi. Nel 1963 presentò la prima musicassetta a Berlino, con questo slogan: “Più piccolo di un pacchetto di sigarette!“. La produzione arrivò sul mercato nel 1965, cambiando per sempre la fruizione della musica. La sua carriera rimase per sempre legata a questa invenzione straordinaria, ma gli lasciò anche un unico rimpianto: il fatto che a sviluppare il primo walkman fu la Sony e non la Phillips.

Le musicassette: il revival è iniziato?

Come già per il vinile, anche per le musicassette da qualche tempo sembrerebbe essere iniziata l’epoca del revival. Oggetto fondamentale tra gli anni Ottanta e Novanta, solo parzialmente soppiantato dal CD, la musicassetta vive oggi una vera rinascita: nel 2020 le vendite di musica su questo supporto sono aumentate di oltre il 100%, raddoppiando anche nel 2003. Questo nonostante ormai da tempo le case discografiche abbiano smesso di produrre musica su questi supporti. A utilizzarli sonorimaste in effetti solo due aziende: la National Audio Company Inc. di Springfield, USA, e l’italiana Tape It Easy. Che possa essere il preludio a una vera rinascita?

Di seguito una foto di Lou Ottens:

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/musica-musicassetta-cassetta-retr%C3%B2-1285165/


Miley Cyrus: ecco il video di Angels Like You dedicato agli operatori sanitari

Le migliori canzoni dei Good Charlotte, la band dei gemelli Madden