Limp Bizkit, le canzoni migliori: da Rollin’ (Air Raid Vehicle) a Eat You Alive, i brani più importanti del gruppo di Fred Durst.

Durante gli anni ’90, gli speaker di tutto il mondo furono assaliti da un genere emergente noto come nu-metal, genere che fa capo ai Limp Bizkit. Questo sottogenere metal alternativo è caratterizzato da riff di chitarra pesanti e potenti, voci rap, ritmi sincopati e off-beat, e spesso presentano elementi elettronici, ispirati al DJ.

Insieme a Korn, Slipknot e Linkin Park, i Limp Bizkit si imposero come uno dei gruppi nu-metal più influenti e conosciuti di tutti i tempi e, per un breve periodo – alla fine degli anni ’90/ inizio anni 2000, sembrava davvero che il mondo fosse nelle loro mani. Creata nel 1994, la band è composta da Fred Durst (voce solista), Sam Rivers (basso), John Otto (batteria), Wes Borland (chitarra) e DJ Lethal.

Insieme hanno pubblicato cinque album in studio, vendendone milioni in tutto il mondo. Chiunque nella scena rock degli anni ’00 vi dirà che Chocolate Starfish and Hotdog Flavored Water è l’emblema del nu-metal, anche se molti lavori della band prima e dopo questo disco meritano la nostra attenzione. Le canzoni di Limp Bizkit sono famose per i testi esagerati e pieni di volgarità. Tuttavia, la loro distintiva miscela di riff di chitarra, testi controculturali e battiti violentemente inebrianti di batteria li rendono una band impossibile ignorare.

Limp Bizkit, le canzoni più amate

Iniziamo la nostra lista con Rollin’ (Air Raid Vehicle), presente nell’album Chocolate Starfish and the Hot Dog Flavored Water del 2000.

Il video di Rollin’ (Air Raid Vehicle):

La traccia ha raggiunto la posizione numero uno nelle classifiche del Regno Unito. Il suo strano sottotitolo esiste per differenziarla da Urban Assault Vehicle, una versione alternativa della canzone che presenta elementi hip-hop e molte caratteristiche del rap. Con un ritmo straordinario, enormi riff di chitarra, batteria epica, voce frenetica e un grande uso di elementi da DJ, Rollin rappresenta sicuramente non solo la migliore canzone Limp Bizkit di tutti i tempi, ma anche l’apice assoluto del nu-metal.

Passiamo, poi, a Take A Look Around, presente nell’album Chocolate Starfish and the Hot Dog Flavored Water del 2000.

Il video di Take A Look Around:

La canzone fu utilizzata come colonna sonora di Mission: Impossible II. Analogamente a My Way, questa traccia presenta versi piuttosto rilassati – almeno musicalmente. Il testo è appropriatamente grintoso e cinico. Non c’è dubbio che questa traccia sia stata la scelta perfetta per M: I-2, in quanto ha creato l’atmosfera spigolosa e minacciosa di cui la pellicola aveva bisogno.

C’è, poi, My Way, brano presente nell’album Chocolate Starfish and the Hot Dog Flavored Water del 2000, come le prime due canzoni che vi abbiamo elencato.

Il video di My Way:

Il quarto singolo uscito da Chocolate Starfish, a differenza degli altri lavori della band, si presente come una traccia relativamente tranquilla. Gran parte di ciò è dovuto a un estratto di My Melody di Eric B & Rakim, che apre e chiude la canzone, oltre a ripetersi dappertutto. I versi presentano accordi di chitarra discreti, che, durante il coro e il ponte, lasciano il posto ai pesanti riff thrash caratteristici della band.

Forse questo vasto contrasto dovrebbe illustrare l’atmosfera calma e gelida del “modo” di Durst e la rabbia, la caparbietà che si attuerà se non otterrà ciò che vuole. Non è chiaro a chi si rivolga Fred Durst durante la canzone, forse a una donna, ma i testi sono ugualmente applicabili ad un’amicizia o a questioni di accordi commerciali – potrebbe anche rappresentare una conversazione con i dirigenti della casa discografica? Solo la band lo sa per certo, ma questa incertezza non fa che aumentare la maestosità di questo brano estremamente popolare.

Limp Bizkit
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/limpbizkit

Limp Bizkit, Break Snuff e Eat You ALive

Procediamo con Break Snuff, brano presente nell’album Significant Other del 2000.

Il video di Break Snuff:

Come suggerisce il titolo, il brano parla di rabbia, violenza e distruzione. È interessante notare che la canzone presenta – in realtà – alcuni dei riff di chitarra più puliti e dal suono più nitido che la band abbia mai prodotto, avendo mancanza degli elementi graffianti e trasandati spesso incontrati nel nu-metal. La canzone è spesso accusata della violenza che ha avuto luogo durante e dopo l’ esibizione della band a Woodstock 1999, illustrando perfettamente il potere viscerale – a volte spaventoso – che la musica può avere.

Infine, citiamo Eat You Alive, presente nell’album Results May Vary, pubblicato nel 2003.

Il video di Eat You Alive:

Fu la prima uscita della band dopo la misteriosa dipartita di Wes Borland. Rispetto alle altre tracce della band, questa è piuttosto hardcore, manca il rap e gli elementi di ispirazione elettronica del nu-metal. Il testo è volgare e abbastanza inquietante, aspetto incrementato da un video musicale in cui Durst rapisce una ragazza.

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/limpbizkit

TAG:
canzoni Limp Bizkit

ultimo aggiornamento: 20-08-2020


Arisa, le migliori canzoni: da Sincerità a Mi sento bene

Le canzoni più belle dei Thin Lizzy