Oggi parliamo di un uomo che ha cambiato la storia della musica sia con gli 883, la sua band, sia da solista: Max Pezzali, un eroe per intere generazioni.

Massimo Pezzali nasce a Pavia il 14 novembre 1967 e fin da giovane inizia ad appassionarsi alla musica. Ancora non si sa ma questo cantautore avrebbe riscritto la storia della musica italiana. Nel 1991 fonda insieme a Mauro Repetto, suo compagno di scuola, la band che lo consacra nel mondo musicale: gli 883, nome ispirato ad un modello di Harley-Davidson, altra sua grande passione.

Gli anni ’90 sono dominati da questa band che che sono entrati nell’immaginario collettivo: “Hanno ucciso l’Uomo Ragno”, “Con un deca”, “Sei un Mito”, “Come Mai”, “Gli anni”, “Nessun rimpianto”, “La regola dell’amico”, “Io ci sarò”, “Grazie mille”, “La regina del Celebrità”, “La lunga estate caldissima”, “Bella vera”, ma la lista potrebbe andare avanti ancora tantissimo.

Ormai gli 883 sono una delle band più conosciute nel panorama musicale italiano, ma nel 2004 Pezzali decide di lasciare lo storico brand per iniziare la carriera da solista, ed è subito successo. Il cantautore lombardo cambia leggermente il suo stile diventando più melodico, ma i suoi fans lo apprezzano anche in questa nuova versione. Brani come “Eccoti“, “Lo strano percorso“, “Il mondo insieme a te“, “Torno subito“, “Sei fantastica“, “Il mio secondo tempo“, “L’universo tranne noi“, ma anche qui stiamo tagliando con le cesoie perchè elencare tutti i suoi successi richiederebbe moltissimo tempo.

Ora ha abbandonato, momentaneamente, le scene, ma chi aveva dai 15 ai 30 anni nel magico decennio 1990-1999 non può non essere stato contagiato dalle canzoni di Max Pezzali, un artista che ha cambiato la musica italiana con le sue canzoni che ancora oggi fanno ballare intere generazioni.

 

ultimo aggiornamento: 25-03-2015


La biografia di Franco Battiato

La biografia dei Negrita