La biografia di Elio

La biografia di Elio

Elio è da molti anni giudice di X Factor. Scopriamo il suo approccio al mondo della musica, fino alla genesi della band di Elio e le storie tese.

Elio (nome d’arte di Stefano Belisari) nasce a Milano il 30 luglio del 1961. Fin da giovane inizia ad appassionarsi al mondo della musica e nel 1979, ad appena 18 anni, forma il gruppo di Elio e le storie tese, la band con cui otterrà i principali successi professionali. Il grande successo, tuttavia, arriva negli anni ’90 quando diventa uno dei volti noti di Mai dire Gol. Alcuni brani come “Servi della Gleba“, “La terra dei Cachi“, “Pipppero“, “Evviva” e “Bis” riscuotono hgrande apprezzamento da parte del pubblico, lanciando definitivamente la carriera di Elio e di tutta la band.

Nel 2000 scrive “La gente vuole il gol” che diveta la colonna sonora non ufficiale dei Campionati Europei dello stesso anno, mentre nel 2002 incide il singolo “C’è solo l’Inter“, che diventa l’inno ufficiale della squadra nerazzurra, di cui Elio è grande tifoso, fino all’avvento della più ritmata “Pazza Inter“. Nel 2003 Elio e le stoie tese incidono “Shpalman“, canzone che diventa uno dei tormentoni di quell’estate. Nel 2008 esce “Parco Sempione“, mentre nel 2010 inizia a ricoprire il ruolo di giudice per X Factor, all’epoca ancora su Rai Due prima di passare a Sky, dove Elio ottiene un grande successo e aumenta ulteriormente la sua fama ricoprendo il medesimo ruolo anche nella sesta e nella settima edizione insieme a Simona Ventura, Arisa e Morgan. Nel 2013 ha partecipato a Sanremo insieme a tutta la band delle storie tese, classificandosi al secondo posto finale con “La Canzone Mononota“, un brano particolare basato sulla ripetizione di una singola nota per tutta la durata della canzone, dunque anche molto difficile da eseguire.

Ora è tornato a X Factor dopo una pausa di un anno (i suoi compagni di viaggio sono Mika, Skin e Fedez), e sicuramente sarà di nuovo un grande successo.

 

 

ultimo aggiornamento: 13-09-2015