I Red Hot Chili Peppers suoneranno… tra le piramidi!

I Red Hot Chili Peppers hanno annunciato una data speciale per il loro tour del 2019 presso la piana di Giza, tra le piramidi.

I Red Hot Chili Peppers suoneranno tra le Piramidi di Giza. Non è uno scherzo. La mitica band capitanata da Anthony Kiedis, che nel 2019 sarà protagonista di un tour per ora limitato ai soli palchi di Australia e Nuova Zelanda, ha annunciato un’unica data ‘non oceaniana’, in una location tutta speciale: la piana di Giza, appunto.

I Red Hot Chili Peppers a Giza: un concerto nel 2019

La data stabilita è il 15 marzo 2019. Il palco dovrebbe essere posizionato nella piana di Giza, in una location da urlo, tra le piramidi di Cheope, di Chefren, di Micerino e la Sfinge. Un evento straordinario destinato a consegnare la band ancora di più alla storia della musica.

Questo l’annuncio social del gruppo:

Red Hot Chili Peppers in Egitto

La musica rock conquista l’Africa. Dopo l’annuncio della particolare installazione che permetterà al brano Africa dei Toto di risuonare nel deserto della Namibia per sempre (o almeno per molto tempo), oggi la notizia è il concerto straordinario dei Red Hot Chili Peppers in Egitto.

Si tratta del loro primo concerto nel Paese nordafricano, ma non della prima volta assoluta nel continente nero, già raggiunto nel 2013 per alcune date a Johannesburg e Cape Town, in Sudafrica. Un revival, quello africano, che aveva già iniziato a prendere piede negli scorsi anni. Basti pensare ai live di Sting del 2001, degli Scorpions del 2005, di Shakira del 2007, di Kylie Minogue, Andrea Bocelli e Mariah Carey del 2010 o, per andare molto indietro nel tempo, all’esibizione di Frank Sinatra del 1979.

Di certo, però, la location scelta dai RHCP rende il loro evento uno dei più attesi per l’intero continente. Un concerto destinato a fare la storia della musica.

Anthony Kiedis
Fonte Foto: https://www.facebook.com/RedHotChiliPeppersLive/

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/RedHotChiliPeppersLive/

ultimo aggiornamento: 17-01-2019