Per il quarto anno consecutivo Trevor Noah sarà il presentatore dei Grammy Awards, una delle cerimonie di premiazione più seguite nel mondo.

Il 4 febbraio la Crypto.com Arena di Los Angeles ospiterà la 66esima edizione dei Grammy Awards e a condurre l’evento, per il quarto anno consecutivo, ci sarà Trevor Noah, comico e attore di origini sudafricane di grandissimo successo, ex conduttore di “The Daily Show”.

La quarta volta ai Grammy per Noah

Da Frank Sinatra nel 1963 ad Alicia Keys nel 2019 e 2020, tantissimi sono gli artisti che hanno avuto l’onere di condurre questa prestigiosa cerimonia. Noah si classifica, almeno per ora, al quarto posto nella lista di coloro che hanno condotto il maggior numero di premiazioni, a pari merito con Garry Shandling.

Trevor ha dichiarato: ” Sono entusiasta, ci sarà da divertirsi! Mi piace condurre lo show perchè ho l’opportunità di

e di commentarli in tempo reale.“. Sul sito degli Awards Noah è stato elogiato “per la sua capacità di fondere l’umorismo con un profondo apprezzamento per la musica, creando un’esperienza coinvolgente sia per il pubblico che per gli spettatori a casa”.

Il debutto nel 2021

Sin dal momento del suo debutto Trevor è riuscito a conquistare il pubblico grazie al suo stile unico e le sue grandi doti di intrattenitore. Infatti la sua capacità di fondere l’umorismo e l’amore per la musica lo hanno reso uno dei presentatori più apprezzati degli ultimi anni. Senza dubbio la sua conferma per il quarto anno consecutivo verrà accolta con grande entusiasmo non solo dai fan della premiazioni ma anche dagli artisti che parteciperanno alla cerimonia.

Nel 2022 Noah, durante la cerimonia dei Grammy, aveva suscitato l’ilarità generale con le sue battute sul famoso schiaffo dato da Will Smith a Chris Rock durante gli Oscar. “Terremo i nomi delle persone fuori dalle nostre bocche” aveva scherzato il comico.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2023 17:34


Simba La Rue debutta a gennaio

Rhove e Anna: esce “Petit Fou Fou”, il nuovo singolo in collaborazione