Grammy 2023, tutti i vincitori: i Måneskin sfiorano l’impresa, Beyoncé è sempre più nella storia.

L’edizione dei Grammy più attesa in Italia negli ultimi anni si è rivelata, non proprio un flop, ma di certo una mezza delusione. Non ce l’hanno fatta i Måneskin, alla loro prima candidatura come Best New Artist, a conquistare i favori dell’Academy. A superarli nello sprint finale è stata l’americanissima Samara Joy, nuova voce del jazz americano. Una piccola macchia per la band all’interno di una serata che ha visto protagonista soprattutto Beyoncé, entrata definitivamente nella storia come donna con il maggior numero di premi ottenuti in carriera, ben 32, su 88 nomination. Il precedente primato, con 31 Grammy, spettava al direttore d’orchestra Georg Solti.

Miglior album e prima donna transgender

Se dunque per i fan di Damiano e Victoria è stata un’edizione non indimenticabile, va detto che di cose importanti sul palco ne sono accadute. A vincere il premio di miglior album dell’anno, ad esempio, superiore anche a Renaissance della regina Bey, è stato Harry’s House di Harry Styles. Il premio per la registrazione dell’anno è andato a Lizzo per About Damn Time, mentre è di Bonnie Raitt la canzone dell’anno (Just Like That).

C’è stata gloria, anche se meno delle aspettative, per Adele, che ha vinto nella categoria Best Pop Solo, mentre Kendrick Lamare con Mr. Morale ha trionfato nel premio per il miglior album rap. Da segnalare anche il primato di Kim Petras, prima donna transgender premiata nella storia della manifestazione per il duetto con Sam Smith sulle note di Unholy.

Leggi anche
Beyoncé annuncia il nuovo tour europeo: delusione per i fan italiani

L’elenco completo degli artisti premiati

Di seguito tutti gli artisti premiati in questa 65esima edizione dei Grammy:

Album of the year
Harry Styles – Harry’s House

Best new artist
Samara Joy

Record of the year
Lizzo – About Damn Time

Song of the year
Bonnie Raitt – Just Like That

Best pop solo performance
Adele – Easy on Me

Best dance/electronic album
Beyoncé – Renaissance

Best rap album
Kendrick Lamar – Mr. Morale & the Big Steppers

Best musica urbana album
Bad Bunny – Un Verano Sin Ti

Best pop duo/group performance
Sam Smith and Kim Petras – Unholy

Best country album
Willie Nelson – A Beautiful Time

Best R&B song
Beyoncé – Cuff It

Best pop vocal album
Harry Styles – Harry’s House

Best dance/electronic recording
Beyoncé – Break My Soul

Best global music performance
Wouter Kellerman, Zakes Bantwini & Nomcebo Zikode – Bayethe

Best country solo performance
Willie Nelson – Live Forever

Best R&B performance
Muni Long – Hrs & Hrs

Best rap performance
Kendrick Lamar – The Heart Part 5

Best metal performance
Ozzy Osbourne Featuring Tony Iommi – Degradation Rules

Best rock performance
Brandi Carlile – Broken Horses

Best rock album
Ozzy Osbourne – Patient Number 9

Best alternative music album
Wet Leg – Wet Leg

Best traditional R&B performance
Beyoncé – Plastic Off the Sofa

Best progressive R&B album
Steve Lacy – Gemini Rights

Best R&B album
Robert Glasper – Black Radio III

Best rap song
Kendrick Lamar – The Heart Part 5

Best comedy album
Dave Chappelle – The Closer

Best folk album
Madison Cunningham – Revealer

Best country song
Cody Johnson – ‘Til You Can’t

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 6 Febbraio 2023 9:00


Sanremo Story: i vincitori ‘dimenticati’

Sanremo 2023, il Codacons va all’attacco: nel mirino giuria demoscopica e sala stampa