Gigi D’Alessio e i debiti con Valeria Marini: ecco la sua verità

Perché i Green Day si chiamano così?

La ormai nota querelle tra Gigi D’Alessio e Valeria Marini continua a imperversare sui media: il cantante ha raccontato la sua versione a Domenica Live.

Intervistato da Barbara D’Urso nel corso di “Domenica Live”, il cantante neomelodico Gigi D’Alessio ha voluto una volta per tutte chiarire quale sia la sua posizione in merito alla questione: parliamo ovviamente della questione dei debiti che Gigi ha contratto nei confronti della showgirl Valeria Marini, sua (ex) grande amica. La showgirl, che di recente ha partecipato al “Grande Fratello Vip” è arrivata a denunciare il cantante perché non le hai mai restituito i soldi che gli aveva prestato, ovvero 200.000 euro.

Un grande progetto

Gigi D’Alessio ha dichiarato nell’intervista le sue ferme intenzioni di restituire tutto, fino all’ultimo centesimo. Quello che però ha voluto chiarire è che quello che gli crea amarezza è il fatto che Valeria, insieme all’ex marito Giovanni Cottone, siano stati suoi grandi amici, e lui non si aspettava la denuncia:

“Mi dispiace parlare di Valeria che ha battezzato mio figlio con l’ex marito. Ho sempre detto che moralmente ho ragione io, sulle carte ha ragione lei. Vogliamo far prevalere la morale o le carte? Questo accordo non si è chiuso perché il suo avvocato vuole più soldi di quanto dovuto. I miei legali ritengono che non sia giusto. Stanno parlando attraverso fax ed email”.

Il motivo per cui D’Alessio aveva chiesto aiuto economico alla showgirl, era un grande progetto che coinvolgeva i giovani e che avrebbe aiutato a creare molti posti di lavoro nel Meridione. Gigi parla di ben 3.000 posti di lavoro, una cifra molto importante.

Si è ingigantito tutto

Il cantante, felicemente fidanzato con Anna Tatangelo e madre di suo figlio, ha anche dichiarato che i media hanno ingigantito la questione. Le cose non stanno esattamente come sono state descritte sui giornali.

Il cantautore napoletano ha chiarito di non aver mai detto al Corriere della Sera che dovrà cantare per quindici anni solo per pagarsi i debiti. Inoltre, ha ribadito, si è fatta confusione tra mutui e ipoteche.

Quello che è certo, ha concluso, è che i soldi saranno restituiti, anche se gli avvocati della Marini gliene stanno chiedendo di più…

Rimani sempre aggiornato sul mondo della musica, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 28-11-2016

Caterina Saracino