Facebook censura Vasco Rossi: Zuckerberg non gradisce il topless di una fan

Perché i Green Day si chiamano così?

Un post Facebook pubblicato da Vasco Rossi viene censurato a causa di un topless.

Vasco Rossi contro Facebook. O meglio contro la censura del popolare social network. Il rocker di Zonca aveva postato su Facebook un video che raccoglieva i migliori momenti del concerto tenuto questa estate a Padova, allo stadio Euganeo. Post rimosso da Facebook perché contenente l’immagine di una ragazza in topless tra il pubblico.
Il video pubblicato sulla pagina del cantante è stato considerato oltraggioso e ha costretto Vasco Rossi a ripubblicare lo stesso post ma con quella immagine censurata. Il rocker si è poi in qualche modo scusato, dicendo di non avere avuto intenzione di violare la policy del social network ma specificando di non trovare nulla di osceno in quanto accaduto. Nei concerti, ha ancora detto il cantante, è un gesto liberatorio togliersi la maglia, e vale per i ragazzi quanto per le ragazze.

Insomma, Mark Zuckerberg sembra non aver afferrato lo spirito rock del gesto: non è certamente la prima volta che video simili vengono censurati da Facebook. Spesso è lì che i nostri artisti italiani condividono i momenti del concerto per legarsi ancora di più ai fan ed avere un contatto diretto con loro. Oltretutto, nello specifico, la tappa di Padova si era rivelata un successo e per Vasco Rossi pubblicare la clip relativa a Rewind era sembrato un gesto generoso nei confronti soprattuto dei fan che non avevano potuto assistere al concerto live.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 01-10-2015

Ivana Crocifisso