È morto Scott Walker, icona pop e sperimentale degli anni Sessanta

Scott Walker è morto: il cantante americano naturalizzato britannico si è spento all’età di 76 anni.

Grave perdita nel mondo della musica: è morto Scott Walker, celebre cantante americano, naturalizzato britannico. L’artista ci ha lasciati all’età di 76 anni. L’annuncio ufficiale è arrivato tramite la 4AD, etichetta indipendente che ha inciso i suoi ultimi album.

Non si conoscono ancora per il momento le cause della dipartita improvvisa del cantante. L’ultima perla della sua lunga carriera rimarrà dunque la colonna sonora del film Vox Lux, presentato nel settembre del 2018 alla Mostra del Cinema di Venezia.

È morto Scott Walker: chi era il cantante angloamericano

Nato il 9 gennaio 1943, Noel Scott Engel, alias Scott Walker, aveva iniziato la propria carriera tra la fine degli anni Cinquanta e l’inizio dei Sessanda come bassista a Los Angeles.

Il successo arrivò con la fondazione di un trio di finti fratelli, i Walker Brothers, con i quali raggiunse la vetta della classifica britannica grazie a due hit: Make It Easy on Yourself e The Sun Ain’t Gonna Shine (Anymore).

Contemporaneamente alla carriera nel gruppo (interrotta dopo il 1978), Scott diede vita a una fortunata carriera solista, già sul finire degli anni Sessanta. Nel 1968 con il suo secondo album, Scott 2, raggiunse anche il primo posto nella classifica britannica degli album.

Scott Walker
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/Scott-Walker-409779832435562/

Scott e l’influenza su David Bowie

Pur non riuscendo mai a farsi amare del tutto negli Stati Uniti, Scott Walker divenne negli anni d’oro della sua carriera un’icona per la musica britannica, tanto da ispirare moltissimo personaggi fondamentali come David Bowie, David Sylvian, Marc Almond, Nick Cave e altri ancora.

La sua voce baritonale e i suoi testi colti e gotici, provocatori e molto poco pop, fecero scuola lo portarono a un successo straordinario almeno fino ai primi anni Settanta, quando la sua fortuna inizò a declinare improvvisamente.

Da allora si fece vedere sempre meno in pubblico, e proseguì nella propria carriera pubblicando dischi con minor frequenza e allontanandosi del tutto dal mainstream della musica britannica per tematiche e stile.

Di seguito Epizootics!, uno degli ultimi successi di Scott Walker:

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/Scott-Walker-409779832435562/

ultimo aggiornamento: 25-03-2019