Dubstep: significato, storia e artisti più importanti del genere musicale nato a Londra nei primi anni Duemila.

Tra i generi musicali saliti alla ribalta nel nuovo millennio non si può non ricordare la dubstep, un genere di musica elettronica nato a Londra nei primi anni Duemila e diventato di successo, in tutto le sue varianti, negli ultimi due decenni. Si tratta di un genere che deriva dalla 2step e dal reggae. Scopriamo insieme il suo significato, le caratteristiche e tutti gli artisti che l’hanno reso un genere di grande successo a livello internazionale.

Cos’è il dubstep: il significato

Sull’origine del termine dubstep non si hanno fonti precise. Quel che è certo è che di questo genere si è cominciato a parlare dopo le prime sperimentazioni di fine anni Novanta di artisti come il francese Mr. Oizo. In particolare, in molti vedono nella sua Flat Beat la prima canzone dubstep della storia.

Dubstep
Dubstep

A rendere il genere famoso e canonizzato sono stati però i londinesi Skream, Benga e DJ Hatcha, che hanno reso il dubstep indipendente. A caratterizzare questo genere fin dalle origini è in particolare il basso wobble, conosciuto anche come “wub”, in cui una nota viene estesa e manipolata ritmicamente utilizzando un oscillatore a bassa frequenza, con il risultato di un timbro punteggiato e distorto.

Per quanto riguarda la velocità, la musica dubstep si attesa sui 140/150 battiti per minuto, arrivando raramente a velocità maggiori, e si caratterizza per ritmiche sincopate, reggae, con un solo colpo di rullante onedrop, solitamente sul terzo quarto. Una ritmica che differenzia in maniera evidente il dubstep da altri generi da discoteca, come house e techno, che presentano invece una ritmica solitamente più semplice, se non anche banale.

Partendo da queste basi, nel corso del tempo dal dubstep si sono sviluppati tantissimi filoni, diventati dei veri sottogeneri: dal melodic dubstep al chillstep, dal drumstep all’hybrid trap (o trapstep), fino al metalstep, che unisce dub e heavy metal.

Dubstep: gli artisti più famosi

Tra gli artisti che hanno fatto la storia di questo genere ancora giovane, ma già molto rilevante per lo sviluppo di determinati ambienti musicali, si possono ricordare gli AJR, i Dope D.O.D., i Foreign Beggars, Knife Party, Krewalla, i Magnetic Man, e poi Varien, Pretty Lights, Klayton e soprattutto il già citato Skream, capace di raggiungere il successo sia con i Magnetic Man che da solista.

Di seguito I Need Air dei Magnetic Man:

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-05-2022


Chi è Camila Cabello, la popstar con la voce da soprano

Tutto su Noel Gallagher, leader carismatico e senza peli sulla lingua