Brian Johnson ha parlato della genesi del suo ormai iconico berretto da strillone in una recente intervista rilasciata per la promozione del nuovo album degli AC/DC, Power Up.

Perché Brian Johnson indossa sempre un capello durante le sue performance? Il cantante ha fatto luce su questo mistero, in una nuova intervista volta alla promozione del diciottesimo album in studio degli AC/DC, intitolato Power Up. L’artista, infatti, spiega da dove ha origine la sua “usanza” di indossare un berretto da strillone durante i suoi concerti. Ecco cosa ha rivelato in merito.

Brian Johnson e Angus Young degli AC/DC
Brian Johnson e Angus Young degli AC/DC

Brian Johnson degli AC/DC: la ragione per cui indossa sempre il capello

Durante una lunga intervista, volta alla promozione del nuovo album Power Up, il frontman degli AC/DC ha rivelato perché indossa sempre quello che è diventato con gli anni il suo iconico berretto da strillone. Il giornalista: “Mi sono sempre chiesto: quando sei stato visto o fotografato l’ultima volta senza cappello?” Brian riflette e risponde: “Oh, beh, li indosso per cose come questa, ma quando sono a casa, in Florida, sono uno dei tanti ragazzi che nuotano, si tuffano e si divertono“. Ecco una foto del cantante senza capello:

Il rocker ha proseguito, rivelando che c’è – in realtà – una ragione pragmatica che lo ha spinto ad indossare il cappello, “L’idea del cappello è nata – me lo ricorderò sempre – quando suonavamo nei pub per operai nel nord est dell’Inghilterra, ed eravamo davvero forti. Sudavo tantissimo perché non c’era aria condizionata. Soprattutto durante l’inverno, quando i club erano pieni e il riscaldamento al massimo perché fuori si gelava. E tutto il sudore finiva sui capelli e sulle corde“.

Il fondamentale aiuto del fratello

Il cantante spiega che fu il fratello ad accendergli la lampadina per risolvere il problema del sudore e del caldo che gli inibivano la performance: “Mio fratello, Maurice, era lì una notte; era lì ed è seduto, e si era appena preso un’auto sportiva, e – Dio lo benedica – comprò uno di quei berretti da auto sportiva, sono piccoli berretti”.

E prosegue: “Eravamo a metà di uno show ed ero seduto a bere una birra con mio fratello, che mi fece notare che avevo gli occhi molto arrossati. ‘È colpa del sudore’ risposi. E lui mi disse: ‘Mettiti questo’. Mi misi il cappello di buon grado, anche perché nel nord dell’Inghilterra tutti ne indossavano uno. Suonai tutta la seconda metà dello show con il cappello, e fu una rivelazione!”.

“E l’ho indossato per un secondo e ho detto: ‘È meraviglioso! È geniale! Ne comprerò uno!’ E ricordo che mentre dissi quello che dissi, mio fratello disse: ‘Puoi tenerlo, non lo metto!'”, ha aggiunto Johnson.

Così l’ho fatto, e poi la gente ha iniziato a ricordarci come, ‘Oh, è una buona band, il cantante che indossa il berretto!‘”, e così ottennero sempre più ingaggi, come lui stesso sottolinea: “E abbiamo avuto concerti, spettacoli in cui le persone dicevano, ‘Vogliamo quel gruppo, come si chiama? Sai, il cantante indossa un berretto!’ ‘Oh, giusto, Geordie!’, ossia il gruppo in cui era Johnson prima che diventasse un membro degli AC/DC.

Rock

ultimo aggiornamento: 05-10-2021


My Universe da record: i Coldplay con i BTS fanno la storia

Eddie Van Halen: i migliori assolo per ricordare il leggendario chitarrista