Bobbi Kristina Brown morirà lo stesso giorno di Whitney Houston

Perché i Green Day si chiamano così?

Per la giovane figlia della celebre cantante Whitney Houston, Bobbi Kristina Brown, non ci sono più speranze e la fine è sempre più vicina

In coma dal 31 gennaio Bobbi Kristina Brown potrebbe ufficialmente morire domani 11 febbraio, lo stesso giorno in cui nel 2012 morì sua madre, Whitney Houston.

La data è stata suggerita da Cissy Houston, la nonna di Bobbi Kristina Brown ma dovrà comunque essere il padre Bobby Brown a prendere la decisione.

Da quando è entrata in ospedale la ragazza non ha più mostrato segni di attività cerebrale.

Già la settimana scorsa i medici avevano comunicato al padre della ragazza che avrebbe dovuto prendere la decisione e avevano chiesto che il tutto venisse preso con grande sollecitudine, perché ormai per la giovane non ci sarebbe stato nulla da fare. Il padre ha cercato di rinviare la data, sperando che arrivasse un miglioramento per le condizioni di salute della figlia, che invece non c’è mai stato.

Proprio in questi giorni si è tenuta una veglia di preghiera per Bobbi Kristina Brown al quale hanno preso parte centinaia di persone che hanno acceso candele, torce elettriche e tenuto accesi i loro cellulari verso il cielo per pregare insieme per la vita della giovane. L’iniziativa “Fai brillare una luce per la guarigione di Bobbi Kristina Brown” si e’ tenuta all’anfiteatro di Riverdale, a sud di Atlanta, in Georgia.

Il sindaco Evelyn Wynn-Dixon è stata tra coloro che hanno cantato inni gospel sul palco, mentre la folla cantava e ballava.

Rimani sempre aggiornato sul mondo della musica, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 10-02-2015

Licia De Pasquale