I big della musica italiana che hanno partecipato in gara a Sanremo una sola volta nella loro carriera, almeno per il momento.

Nella storia del Festival di Sanremo si sono succeduti sul palco tantissimi artisti, centinaia e centinaia, un numero indefinibile: grandissimi cantanti internazionali, specialmente negli anni Sessanta; assolute meteore del mondo della musica italiana; personaggi improbabili prestati per una volta al mondo della canzone; e, in alcuni casi, anche alcuni big già affermati, o pronti ad affermarsi di lì a poco tempo. Perché Sanremo resta un palco particolare, al quale non si può dire di no a priori, e che prima o poi, finisce per coinvolgerti. Scopriamo insieme alcuni grandi artisti della musica italiana che hanno preso parte al Festival una sola volta nella loro carriera (per il momento).

Jovanotti
Jovanotti

Sanremo: i big che hanno partecipato una sola volta

Parlando di cantanti che hanno fatto la storia della nostra musica ma che solo una volta hanno partecipato a Sanremo, almeno come concorrenti, non si può non fare menzione di Jovanotti. Un cantautore che, tra l’altro, sarà in gara anche nel 2022 come autore di Apri tutte le porte di Gianni Morandi. L’artista di Cortona fu protagonista sul pallco dell’Ariston nel 1989 con la sua storica Vasco, e riuscì ad arrivare fino al quinto posto, conquistando però ottimi numeri in termini di vendite.

Se Lorenzo era in rampa di lancio sul finire degli anni Ottanta e stava per diventare uno dei pionieri della musica rap in Italia, seppur con il suo stile unico e inimitabile, tutt’altra carriera avevano già alle spalle nel 1990 i Pooh. La band bolognese si presentò, in qualità di super big, a Sanremo nel 1990 cantando la storica Uomini soli, un capolavoro della loro carriera. Da allora non hanno più preso parte al Festival in gara, almeno come band.

L’anno dopo furono addirittura i big già affermati che si sfidarono sul palco di Sanremo: Renato Zero, che partecipò con Spalle al muro, e Riccardo Cocciante, che si presentò in gara con la splendida Se stiamo insieme. E a spuntarla alla fine fu proprio l’artista di origini francesi:

In pochi lo ricordano, ma nel 1997 prese parte a Sanremo, tra i Giovani, anche un rapper promettente ma ancora fuori fuoco. Lo conosciamo Caparezza, un personaggio all’epoca ancora in germe nella mente di Michele Salvemini, che si presentava invece come Mikimix. La sua dolce E la notte se ne va fu superata da Amici come prima di Paola e Chiara.

Tre anni più tardi, direttamente tra i big, partecipò invece un gruppo che in quel periodo stava rivoluzionando il rock elettronico italiano: i Subsonica. Sull’onda del successo di Microchip emozionale, la band di Samuel Romano presentò il brano Tutti i miei sbagli, e chiuse all’undicesimo posto.

Altra toccata e fuga memorabile quella di Sanremo 2005. Come per Caparezza, ci troviamo anche in questo caso nel concorso riservato alle Nuove Proposte. Tra questi artisti ancora semisconosciuti, erano presenti anche alcuni ragazzi salentini carichi di energia: erano i Negramaro, e cantavano la loro Mentre tutto scorre. Vennero eliminati subito, ma si presero grandissima rivincita al di fuori del Festival.

Tra le band che hanno toccato il palco dell’Ariston una volta si possono ricordare anche gli Afterhours di Manuel Agnelli nel 2009, capaci di aggiudicarsi il premio della Critica. Ma tra i super big non si può non ricordare un grandissimo della nostra musica, purtroppo scomparso nel 2021: Franco Battiato. Il cantautore siciliano partecipò nel 2021 insieme all’ex Denovo Luca Madonia, che intonava il brano L’alieno. Arrivò fino alla quinta posizione. L’anno dopo fece un’apparizione simile,con Pierdavide Carone, un altro big scomparso, Lucio Dalla.

E chiudiamo questa carrellata con Piero Pelù. Il rocker fiorentino partecipa a Sanremo nel 2020 per divertirsi e festeggiare quarant’anni di carriera. Con uno spirito gioviale e senza freni, il leader dei Litfiba si gode l’emozione di cantare un brano per il nipote, Gigante, e si fa ricordare da tutti per il ‘furto’ di una borsa a una signora seduta tra il pubblico.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Sanremo strillo

ultimo aggiornamento: 26-01-2022


Sanremo 2022: da TikTok al Festival, Matteo Romano punta sul basso profilo

Sanremo Story: quando i Blur presero per i fondelli il Festival condotto da Baudo