Cortocircuito è il titolo di uno dei nuovi inediti di Biagio Antonacci, seconda traccia del 25° album del cantautore milanese.

Biagio Antonacci, Cortocircuito: testo

Ti lascio questa vita organizzata e finta
e salgo su un cavallo che non ha memoria
è solo mutamento e non maledizione
avrai di me ricordo e non mancanza

E cure dopo cure e dopo cure ancora
e cure dopo cure e dopo cure ancora

Qualcosa poi ti porta alla saturazione
se non difendi il bene non hai ragione
e passerai da essere il migliore amante
all’ultimo pensiero di chi ti è accanto

E cure dopo cure e dopo cure ancora
e cure dopo cure e dopo cure ancora

Ci stai con me a correggere
ci stai con me a cercare
di non avere sempre scuse
e non restare piccoli

Ci stai a ridisegnare tutto
ci stai che stiamo qui
sorridi vita mia che intanto
risolvo col mio pianto

La testa ti concede mille soluzioni
ma il corpo e la paura sottraggono
è questa la prigione più severa e più dura
il tempo mio perfetto sarebbe adesso

E cure dopo cure e dopo cure ancora
E cure dopo cure e dopo cure ancora

Ci stai con me a correggere
ci stai con me a cercare
di non avere sempre scuse
e non restare piccoli

Ci stai a ridisegnare tutto
ci stai che stiamo qui
sorridi vita mia che intanto
risolvo col mio pianto

Ci stai ci stai rispondimi
ci fossero i consigli
ci fossero gli sbagli e i figli
ci stai che ti racconto tutto

Quel tutto che ho protetto
ci stai che ci laviamo insieme
puliti nuovi baciami

E cure dopo cure e dopo cure ancora
e cure dopo cure e dopo cure ancora

TAG:
Biagio Antonacci Cortocircuito testo

ultimo aggiornamento: 08-01-2016


Drake – Hotline bling: testo e traduzione

David Bowie – Heroes: testo e traduzione