Avenged Sevenfold, si interrompe il rapporto con il batterista Arin Ilejay

Perché i Green Day si chiamano così?

Gli Avenged Sevenfold cambieranno ancora una volta batterista: Arin Ilejay lascia la band.

La metal band americana – molto amata dagli ascoltatori più giovani e che ha ha già venduto milioni di dischi – Avenged Sevenfold ha deciso di interrompere il rapporto con Arin Ilejay, batterista del gruppo dal 2011, attraverso un comunicato diffuso sul sito ufficiale e sui social.

“Ciao a tutti, vi scriviamo per informarvi che la band andrà avanti senza il batterista Arin ilejay. Arin è stato un grandissimo ispiratore di energia positiva ed un batterista straordinario, negli ultimi quattro anni. Adoriamo quel ragazzo, e sempre lo adoreremo, e gli saremo sempre grati per averci aiutati ad andare avanti attraverso un periodo molto buio per noi. A livello creativo, però, abbiamo sentito l’esigenza di muoverci in direzioni diverse. Non possiamo dire altro al momento, ma siamo molto eccitati per quel che ci succeder in futuro, e non vediamo l’ora di condividere i nostri piani con i fan migliori del mondo. Come sempre, apprezziamo la vostra comprensione ed il vostro supporto. Con affetto, firmato Matt, Zack, Brian, Johnny”.

Dunque gli Avenged Sevenfold cambieranno batterista ancora una volta, dopo che nel dicembre del 2009 Jimmy “The Rev” Sullivan, membro fondatore della band, era morto per un’overdose di farmaci e alcol a soli 28 anni. Nel 2010 aveva suonato nel disco “Nightmare” e nel tour successivo nientemeno che Mike Portnoy, ex batterista dei Dream Theater. Ma a gennaio 2011 il gruppo aveva deciso di inserire Ilejay, con il quale ha registrato “Hail to the king” nel 2013.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 24-07-2015

Redazione Notizie Musica