“Wilder Mind” dei Mumford and Sons è il disco straniero più venduto in Italia

Perché i Green Day si chiamano così?

Con un debutto al #5 posto, “Wilder Mind ” dei Mumford and Sons è il disco internazionale più venduto in Italia questa settimana.

Un successo confermato soprattutto dai risultati internazionali che vedono il gruppo in vetta alle classifiche di vendita in Gran Bretagna, Usa , Canada, Irlanda, Olanda, Australia, al #2 posto in Germania, Danimarca, Singapore, Austria, Svizzera, Svezia, in Top5 in Portogallo, Belgio, Nuova Zelanda e in Top10 in Spagna e Finlandia.

Wilder Mind“, è stato registrato agli Air Studios di Londra e prodotto da James Ford (Arctic Monkeys, HAIM, Florence + The Machine). Per questo nuovo lavoro la band è anche tornata a scrivere e registrare negli Eastcote Studios di Londra dove è nato “Sigh No More” e ha lavorato al nuovo album in Texas.
Il disco comprende 12 nuove tracce, alcune delle quali scritte e preregistrate con Aaron Dresner dei The National in un garage studio di Brooklyn.

Dopo le primissime sessioni a New York e Londra, la band ha subito mostrato un diverso approccio non solo alla scrittura e alla registrazione, ma anche nei confronti delle atmosfere e delle dinamiche: una nuova sensazione percorre questo album che Marcus Mumford descrive come “uno sviluppo, non un distacco”.

Cresce nel frattempo l’attesa per le date italiane dei Mumford and Sons che faranno tappa con il loro nuovo tour il 29 giugno all’Arena di Verona, il 30 giugno al Rock in Roma e il 1 luglio al Pistoia Blues.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 14-05-2015

Redazione Notizie Musica