U2, a Torino è caccia alle loro dimore: ma loro si dividono per depistare tutti

A Torino si è scatenata la caccia agli U2, che stanno preparando il doppio concerto in programma domani e sabato 5 settembre.

Domani, 4 settembre, e sabato 5 settembre saranno i protagonisti di un doppio concerto che ha registrato immediatamente il sold-out. Torino sarà la tappa italiana del live degli U2: la band irlandese è in Piemonte da qualche giorno e sin da subito è scattata la ricerca della dimora che sta ospitando Bono Vox e il resto del gruppo.
Per sfuggire agli assalti dei curiosi e dei giornalisti, i quattro si sono divisi. Il loro leader a Pinerolo, ospite nella villa del Torrione, il bassista Adam Clayton e il batterista Larry Mullen al Principi di Piemonte. The Edge, invece, al Golden Palace.

Gli U2 erano già stati a Torino, nel 2010: allora però Bono aveva alloggiato con la sua famiglia, mentre adesso si trova con il suo staff composto da sei persone, compresa una cuoca irlandese.
Una vera e propria caccia quella che ha coinvolto i fan del gruppo: molti erano convinti del fatto che l’intera band si trovasse nello stesso hotel cittadino. Ma gli U2 hanno chiesto il totale riserbo allo staff degli hotel che li ospitano e, per depistare tutti, hanno addirittura deciso di dividersi.

Cuoca irlandese per Bono nella villa della marchesa Anna Doria, cuoco inglese a disposizione al Pala Alpitour: si vocifera che il gruppo, tra una prova e l’altra, apprezzi carne bianca e pesce. Per cena, Clayton ha richiesto un centrifugato di verdure.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 03-09-2015

Redazione Notizie Musica