La pandemia da Coronavirus ha impattato su un gran numero di aspetti della nostra vita di tutti i giorni e anche l’industria della musica si è dovuta fermare.

Non si sono fermati, però, creatività e genio musicale, anche se purtroppo i concerti sono sempre sospesi. Tutto questo tempo in più, però, potrebbe portare in dote tante novità interessanti per tanti fan che si attendono dai loro idoli materiale nuovo.

Gli elementi che caratterizzano il successo di una canzone

Un interessante approfondimento che è stato realizzato da parte della piattaforma del casinò online di Betway, ha permesso di capire qualcosa in più sugli aspetti che fanno la differenza quando si tratta del successo di una canzone. Su L’insider, infatti, è stato diffuso un grafico interattivo, realizzato da parte de “Il Battito della Musica”, che va a individuare le venti canzoni che hanno passato più tempo al primo posto in ogni Paese, in compagnia ovviamente delle principali caratteristiche di ciascuno di questi brani musicali.

concerto

I fattori tecnici che fanno la differenza

Per capire quali siano le caratteristiche a cui prestare attenzione in fatto di canzoni di successo, ci sono tre fattori da tenere d’occhio più di ogni altra cosa. Prima di tutto, la chiave: ovvero, la scala maggiore oppure minore su cui si basa una canzone. Giusto per fare un esempio, le canzoni in chiave DO maggiore sono basate su sette note in scala DO maggiore: le note che sono create dalla chiave vanno a formare la melodia, ma anche gli accordi e la linea basica di un brano musicale.

Un altro fattore che fa la differenza è rappresentato dal tempo. Il tempo di una canzone viene misurato sempre in battiti al minuto, che in inglese vengono definiti BPM, e sta a indicare la velocità del battito che caratterizza una canzone. Un gran numero di persone identifica questo aspetto con il battito del cuore e, di conseguenza, il tempo viene definito un po’ come il cuore di una canzone. Giusto per fare un esempio, un battito al secondo è pari a 60 BPM, mentre due battiti al secondo vogliono dire 120 BPM.

Il terzo fattore da considerare è il metro. Quest’ultimo sta a indicare il numero di battiti che si trovano all’interno di ogni battuta di una canzone, ma significa anche il valore della nota che è pari a una battuta. Il metro maggiormente diffuso nella musica popolare è quello di 4/4, che viene spesso e volentieri viene utilizzato in generi come pop, country, funk e blues.

Energia e ballabilità

Ci sono degli aspetti tecnici di una canzone che possono trascinarla o meno al successo. In realtà, però, l’aspetto che va più a condizionare le vendite è rappresentato dalle emozioni che vengono trasmesse agli ascoltatori. Sono due i fattori che permettono di misurare le emozioni che vengono trasmesse a chi ascolta il brano.

Si tratta in primo luogo dell’energia, che viene misurata usando una scala da 1 a 100 ed è uno strumento percettivo dell’intensità, così come dell’attività. Tutti quei brani che si caratterizzano per avere un alto livello di energia vengono percepiti dalla gente e anche come molto rapidi, ad elevato volume e decisamente rumorosi, come ad esempio il death metal.

Il secondo fattore è rappresentato dalla ballabilità. In questo caso, si fa riferimento all’adattabilità di un brano al ballo in relazione a una combinazione di elementi musicali, in cui troviamo anche stabilità del ritmo, tempo, ripetitività e forza ritmica.


I Tokio Hotel tornano in Italia nel 2021

Shawn Mendes e Camila Cabello insieme nel nuovo singolo natalizio: The Christmas Song