Paola Turci sull’incidente: “Non mi nascondo più, mi sento bene”

Perché i Green Day si chiamano così?

L’incidente subito da Paola Turci nel 1993 è stato lo spartiacque nella vita della cantante: ne ha parlato a La Vita in Diretta.

La cantautrice romana Paola Turci è tornata a parlare del tremendo incidente che la vide coinvolta nel 1993. Un incidente che le costò tredici interventi al viso e 100 punti, e che cambiò per sempre la sua vita. La cantante, che a Sanremo 2017 ha portato il brano Fatti bella per te, chiaro inno all’accettazione di se stessi, ha raccontato a La Vita in Diretta come è cambiata la sua vita dopo quel drammatico evento.

“Non mi nascondo più”

La cantante ha raccontato di aver sofferto molto, dopo l’incidente, ma poi è riuscita a superarlo con grande forza d’animo:

“Prima volevo essere diversa dagli altri, mi piaceva quella condizione e cercavo di differenziarmi. Poi quando la mia faccia è stata completamente trasformata, perché me la sono spaccata e devastata, ho cominciato a ricercare la normalità ed un equilibrio. Non è stato facile. Per anni ho scrutato gli altri, guardando la loro linea degli occhi ‘meravigliosamente normale’ con sana invidia. Non è stato facile superare questo momento. Oggi non mi nascondo più, adesso mi sento bene e ho voglia di fare cose.”

La Turci aveva raccontato che, prima dell’incidente, diceva di se stessa di essere brutta. Solo con il tempo ha capito che doveva smettere di giudicarsi con tale severità:

“Ho passato una vita a sentire cosa avevano da dire gli altri. Poi ho capito che in fondo gli altri sono facilmente crudeli. Io stessa ero crudele con me stessa e ho cominciato a smorzare questi angoli, cercando di giudicarmi un po’ di meno. Mi sono sforzata a dirmi una cosa stupida tipo “sei molto carina.”

Uno spartiacque

Quell’incidente, quindi, si è rivelato una sorta di spartiacque tra la sua vita di prima e la sua vita di dopo: c’era davvero, racconta la cantautrice, un bianco e un nero, un opposto tra il passato e il futuro. Adesso la Turci è una donna che si accetta, si piace, e ha portato in scena con successo il suo monologo tratto dal suo libro, Mi amerò lo stesso.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 27-02-2017

Caterina Saracino

Per favore attiva Java Script[ ? ]