Mel B vittima di violenze per mano dell’ex marito Stephen Belafonte

Perché i Green Day si chiamano così?

Una storia che ha del terribile e vede Mel B, ex Spice Girl, vittima di violenze fisiche e psicologiche da parte dell’ex marito.

Mel B è riuscita ad avere un’ordinanza restrittiva dal giudice nei confronti dell’ex marito Stephen Belafonte. Solo qualche giorno fa la notizia del divorzio dei due era stata resa nota con la classica motivazione delle differenze inconciliabili. Quella che è venuta fuori, però, è una verità tragica, che vuole Melanie Brown vittima di violenze sia fisiche che psicologiche da parte di colui che avrebbe invece dovuto amarla.

Melanie B
Melanie B

Mel B e la violenza subita

La cantante è stata vittima sin dal 2007, l’anno del matrimonio, di abusi e violenze da parte del marito, produttore cinematografico. Una volta, stando a quanto riportato sulla documentazione diffusa da TMZ, Belafonte avrebbe cercato di strangolare la moglie, battendole allo stesso tempo la testa a terra. In un’altra occasione le avrebbe sferrato un pugno e spaccato le labbra, per aver guardato un video che Mel B aveva girato con Usher per X Factor. E ancora, in un periodo di grande sconforto per la cantante, nel 2014, Mel B avrebbe tentato di suicidarsi ingerendo una intera confezione di aspirine. Non solo il marito non chiamò i soccorsi, ma le disse anche: “Muori, cagna!”.

Negli anni il sospetto che Mel B subisse violenza domestica era stato esplicitato da molti giornalisti di gossip e dal pubblico, ma lei aveva sempre negato.

Imposizioni sessuali

Oltre ai vari abusi fisici e psicologici di cui Mel B è stata vittima per mano del marito, la cantante è stata anche costretta a rapporti sessuali a tre con Lady Victoria Hervey. Belafonte ha anche filmato i rapporti, cosa che tra l’altro ha gettato nell’ansia Lady Victoria Hervey, sorella della Marchesa di Bristol e amica della famiglia reale inglese, che teme l’uscita del sex tape.

Rimani sempre aggiornato sul mondo della musica, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 06-04-2017

Caterina Saracino