Justin Bieber mostra l’enorme tatuaggio sul petto: la reazione dei fan

Justin Bieber ha mostrato con grande orgoglio, su Instagram, il suo nuovo tattoo, che gli copre integralmente il petto: ai fan è piaciuto o no?

Per la gioia di milioni di follower, Justin Bieber ha mostrato sulla sua pagina Instagram il petto nudo. L’occasione era il mostrare a tutti il suo nuovo tatuaggio, e mica un tattoo qualunque: difatti il disegno scelto dalla popstar canadese è un complicato tatuaggio di matrice gotica, che si espande su tutto il petto. L’artista che glielo ha tatuato si chiama Keith “Bang Bang” McCurdy e pare che abbia impiegato ben 26 ore per terminare il lavoro.

Justin Bieber
Fonte foto: instagram.com/justinbieber/

Justin Bieber: tatuaggi che passione!

La passione di Justin Bieber per i tatuaggi era nota ormai da diverso tempo. Già in una intervista nello show di David Letterman, la popstar canadese aveva dichiarato di averne circa 60, distribuiti in tutto il corpo. Dell’ultimo tatuaggio sul petto, la star è particolarmente orgogliosa. Lo ha mostrato in una foto su Instagram che ha raccolto il consenso di oltre 3,2 milioni di persone; poi, non pago, lo ha mostrato anche in un video che ha registrato più di 8 milioni di views. Insomma, un vero record, anche se i follower si sono divisi: c’è chi si è congratulato per il bellissimo lavoro del tatuatore, lodando la scelta di Justin; ma c’è stato anche chi lo ha duramente criticato, ricordandogli anche che gli inchiostri usati per i tatuaggi possono essere cancerogeni.

Maretta con Manson

Nei giorni scorsi la popstar di Sorry è stata al centro di una pesante dichiarazione di Marylin Manson. Justin aveva “osato” indossare una maglietta con l’effige di Manson, con una scritta che diceva di essere “meglio di Satana”. Manson non ha per nulla gradito e ha accusato il cantante di essere una ragazzetta con il cervello di scoiattolo.

Fonte foto: instagram.com/justinbieber/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 23-10-2017

Caterina Saracino