I Foo Fighters di nuovo in pista: il 4 luglio torneranno live a Washington

Perché i Green Day si chiamano così?

Fra pochi giorni i Foo Fighters torneranno ad esibirsi: festeggeranno i vent’anni della band, nonostante la gamba malconcia di Dave Grohl, il prossimo 4 luglio.

La caduta dal palco a Goteborg di Dave Grohl a Goteborg (che non aveva impedito a Grohl di portare a termine il concerto nonostante una gamba fratturata) aveva costretto i Foo Fighters ad annullare il resto delle date previste per l’Europa nei giorni immediatamente successivi, con buona pace dei fan della band. Ma la gamba rotta non fermerà certamente né Grohl né il gruppo: il 4 luglio, nonostante il leader dei Foo Fighters non sia ancora del tutto ristabilito, la band comincerà la tournée negli Stati Uniti.

L’annuncio direttamente su Twitter: “Non vediamo la caz*o di ora che sia il 4 luglio!!! Ci vediamo a casa, DC”.

Prima tappa Washington D.C. proprio nel giorno dell’Indipendenza. Non è, però, nemmeno una data casuale per Dave Grohl e soci, che quel giorno festeggeranno i 20 anni di attività.
I Foo Fighters, costretti a saltare anche l’appuntamento del Glanstonbury Festival che ha avuto luogo in UK dal 24 al 28 giugno, ritorneranno con i loro live in America ma poi faranno nuovamente tappa in Europa, come a ricominciare un discorso interrotto in Svezia.
Il gruppo si esibirà anche in Italia: previste due date a novembre, il 13 all’Unipol Arena di Casalecchio Di Reno, il 14 a Torino, al Palaolimpico.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 30-06-2015

Redazione Notizie Musica