Elisa, live interrotto per spray al peperoncino: cosa è successo?

Il concerto di Elisa e altri artisti alle OGR – Officine Grandi Riparazioni Torino è stato interrotto per colpa della sciocca trovata di qualcuno.

Poteva essere una bella occasione per divertirsi e godersi buona musica, ma qualcuno ha pensato di rovinarla. Il concerto per l’inaugurazione delle OGR – Officine Grandi Riparazioni Torino, i cui artisti ospiti erano Giorgio Moroder, Ghali ed Elisa, è stato sospeso quando tra il pubblico è stato spruzzato dello spray urticante al peperoncino.

Elisa
Fonte foto: facebook.com/elisaweb/

Malori e panico

Stava andando tutto per il verso giusto quando tra il pubblico molte persone hanno cominciato ad avvertire dei malori. Si è capito poco dopo che la causa era uno spray al peperoncino. Elisa, che si stava esibendo sul palco in quel momento, ha subito richiamato l’attenzione del pubblico, invitandolo ad uscire il prima possibile dall’area per non respirare quella sostanza. Si è trattato, come poi è stato spiegato dall’account ufficiale di OGR, del gesto stupido di una persona che era in mezzo al pubblico.

Poco dopo, sulla sua fan page di Facebook, la cantante, che ha raccontato di essere stata in passato vittima di bullismo, ha condiviso un messaggio in cui esprimeva il suo dispiacere per quanto accaduto:

“Ci dispiace tantissimo per la situazione spiacevole che si è creata.Tuttavia siamo sollevati dal fatto che nessuno si sia fatto male.
Grazie per essere venuti così numerosi e sempre pronti ad accogliere nuove proposte musicali,cercheremo di riproporvi presto questo set con questi nuovi arrangiamenti!
P.S. Mancava solo un pezzo al remix pazzesco di Luce che ha fatto Big Fish!!!
To Da Next One! One Love.
Eli”

Il comunicato delle OGR

“La stupidità di un singolo non ha permesso a centinaia di persone di godere il finale della nostra festa inaugurale.
Per motivi indipendenti dalla nostra volontà siamo stati costretti ad interrompere lo spettacolo.
Vi ringraziamo per aver partecipato con così grande entusiasmo e ci scusiamo per l’accaduto, ma abbiamo condiviso con il personale di sicurezza e i vigili del fuoco la necessità di liberare i locali.
Vi ringraziamo per aver collaborato a rendere l’evacuazione della sala rapida ed efficiente, in meno di 3 minuti; il piano di evacuazione ha perfettamente funzionato, senza scene di panico.
Le unità mediche presenti accanto alle uscite di sicurezza sono immediatamente intervenute per prestare soccorso.
Il sistema dei controlli già elevato sarà ulteriormente rafforzato in occasione del prossimo concerto del 7 ottobre.”

Fonte foto: facebook.com/elisaweb/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 03-10-2017