Ariana Grande cancella il tour (e le date in Italia) dopo l’attentato

Perché i Green Day si chiamano così?

Il tragico attentato avvenuto al concerto di Ariana Grande a Manchester ha sconvolto il mondo. La cantante ha deciso di cancellare l’intero tour.

Ariana Grande ha cancellato il tour musicale dopo il tragico attentato delle ultime ore. Il Dangerous Woman Tour 2017 di Ariana Grande doveva fare tappa anche nel nostro Paese il 15 giugno 2017 a Roma (al Palalottomatica) e il 17 giugno a Torino (al Palalpitour). Anche queste date sono state cancellate, come il resto del tour. Lo staff della cantante ha fatto sapere:

“Ariana è inconsolabile, nel pieno di un crollo nervoso. Non è nelle condizioni di potersi esibire per nessuno”.

Il manager della cantante e attrice, Scooter Braun, ha rilasciato questa dichiarazione:

“Piangiamo le vite di tanti bambini e giovani fan uccisi da questo atto codardo, vi chiediamo di abbracciare le vittime, di portarli nei vostri cuori e di ricordarli nelle vostre preghiere”.

Lei stessa ha tweettato di essere distrutta e dispiaciuta dal profondo del cuore.

Arianna Grande
Arianna Grande

L’attentato a Manchester, ultima follia dell’Isis

Nella notte tra il 22 e il 23 maggio, nell’arena dei concerti di Manchester, il cuore del mondo si è fermato per momenti lunghissimi: alla fine del concerto di Ariana Grande, una delle popstar di maggior successo tra bambini e adolescenti, due esplosioni hanno provocato la morte di 22 persone e il ferimento di circa una sessantina di persone. Gli ordigni erano stati riempiti di chiodi, perché provocassero il massimo rischio durante lo scoppio. La maggior parte delle vittime coinvolte sono stati bambini e teenager, che erano andati a trascorrere qualche ora di divertimento con la loro star del cuore. Il vile attentato, a opera di un terrorista suicida, ha sconvolto il mondo. Le orecchie da coniglietto, vezzo di Ariana Grande, su sfondo rosa e corredate da un nastro nero a lutto, sono diventate il tragico simbolo di un giorno che è entrato tristemente nella storia della (dis)umanità.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 24-05-2017

Caterina Saracino

Per favore attiva Java Script[ ? ]